Chi ha ucciso Elena? Il pompiere di turno

Il 14 agosto 2019 apprendendo dell’orrenda fine di Elena scrivemmo tra l’altro:

E le amministrazioni regionali che continuano a redigere linee guida per la corretta contenzione (che, badate bene, è illegale) e a riordinare il territorio riducendo personale, ore di apertura e chiudendo servizi?

E le psichiatrie?

E la Società Italiana di Psichiatria?

Le indagini e il processo, sappiamo già, ricondurranno questa orrenda morte a mancanze del sistema di sicurezza, all’assenza di telecamere di vigilanza nella stanza della contenzione (!), a mancanza di personale, alla negligenza degli infermieri, alla disattenzione di un medico, a carenza di formazione adeguata e specifica per divenire esperti in questa pratica di morte (!).

Tanto per dire che ancora si processeranno persone e procedure.

Le psichiatrie della pericolosità, della contenzione, dell’annientamento, dei protocolli, dei manuali diagnostici, delle distanze quando saranno processate? E da quali tribunali?

A quando la terza rivoluzione?

A quando?

Nessun Commento »
Contenzione
Elena è morta una seconda volta
Di Giovanna Del Giudice, portavoce Campagna nazionale …e tu slegalo subito È passato un anno e mezzo dalla morte di Elena Casetto. Il 13 agosto 2019, nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, Elena, 19 anni, ...

Nessun Commento »

Notizie
Con Emilia abbiamo condiviso l’insensatezza dell’Opg
La morte di Emilia De Biasi ci addolora profondamente. La ricordiamo, quale Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, impegnata per la difesa e il rilancio del Servizio Sanitario Nazionale pubblico e universale e in particolare per il determinante sostegno ...

Nessun Commento »

Punti di vista
Diagnosi e destino. Medicina di comunità e diseguaglianze
Di Giorgio Simon, pediatra, già direttore generale ASL Pordenone Perché curare le persone e riportarle alle condizioni che le hanno fatte ammalare? In questa frase di Michael Marmot, il maggiore studioso al mondo sul tema di salute ed equità, è riassunto il ...

Nessun Commento »

Notizie
Pretesti. All’ombra dei ciliegi giapponesi
Proseguono gli appuntamenti con la lettura promossi da Conferenza Basaglia per confrontarsi su concretezza dei bisogni e astrattezza dei diritti alla luce della pandemia e a partire dalla lezione basagliana. Protagonista dell’incontro di giovedì 14 gennaio sarà ...

Nessun Commento »

Crimini di pace
Quotidiani crimini di pace
Filomena Greco, sindaca di Cariati: «No allo smantellamento del centro di salute mentale. Si continua a distruggere». A rischio 1700 pazienti e 10000 prestazioni annue [articolo uscito sull'Eco dello Jonio] «È assurdo ed improponibile che, tanto più ...

Nessun Commento »

Notizie
Abitare si può! Sabato 23 gennaio 2021, ore 15.30-19 online
Il 24 novembre 2020 il Tribunale di Sassari ha assolto dall’accusa di avere realizzato strutture sanitarie abusive gli operatori del Centro di Salute Mentale di Sassari che avevano sostenuto, nel corso del 2010, la realizzazione di due progetti di abitare ...

Nessun Commento »

Punti di vista
Muccioli, o dell’anti Basaglia
Il tempo mette ogni cosa in ordine, ogni cosa a suo posto. La serie Netflix, non sappiamo quanto consapevolmente, restituisce possibilità di lettura fuori dalle polemiche degli gli accadimenti intorno alla questione delle dipendenze sul finire degli anni ...

Nessun Commento »

Punti di vista
Su San Patrignano
Un commento di Oreste Pivetta Non ho visto l'ormai celeberrimo SanPa. Quindi non dirò nulla di questo lavoro, encomiabile, serio, da quanto capisco leggendo. Mi permetto di sottolineare una coincidenza: nel 1978 viene approvata la legge 180 che decide la chiusura ...

Nessun Commento »

Punti di vista
Ho visto Mental
Di Luca Negrogno Ho visto Mental, la serie della RAI sui disturbi psichici degli adolescenti, e complessivamente posso dare un giudizio positivo al lavoro degli sceneggiatori e dei realizzatori il quale, per quanto con alcuni limiti che proverò a spiegare di ...

Nessun Commento »

Psicofarmaci
Il miraggio del farmaco che cura la malattia
Di Peppe Dell'Acqua Voi siete, come noi diciamo in termine medico, un soggetto schizofrenico… no, no io sono un democratico napoletano (Totò a Parigi 1958) Chi avesse il tempo di frequentare come osservatore almeno uno degli innumerevoli convegni delle società ...

Nessun Commento »