Archivio di ottobre, 2009
FRANCO BASAGLIA – L’UTOPIA DELLA REALTA’ a cura di Franca Ongaro Basaglia 9 ottobre 2009
Una antologia di scritti di FRANCO BASAGLIA, L'UTOPIA DELLA REALTA', editore Einaudi, collana PBE (nuova edizione ), 327 pagine, prezzo 22€. Il volume include testi sia del primo che del secondo volume degli Scritti. E' ...
I luoghi della cura 5 ottobre 2009
I LUOGHI DELLA CURA La malattia tra parentesi Le idee, gli interrogativi, le pratiche che sostennero il lavoro di apertura di Franco Basaglia nell’ospedale psichiatrico a Gorizia, di Carlo Manuali a Perugia, di Sergio Piro a Materdomini, in provincia di Salerno, avviarono, a partire dai primi anni ’60, una stagione di straordinari cambiamenti. Era il 1968 quando il governo di centro sinistra sulla spinta di quelle esperienze varò la “legge Mariotti”, che omologava il manicomio all’ospedale civile, introduceva il ricovero volontario, avviava un processo di radicale cambiamento legislativo che si concluderà dieci anni dopo. Il cambiamento era sostenuto da scelte di campo e pratiche concrete. Le porte aperte, la parola restituita, l’ingresso nel mondo reale animarono la paziente “lunga marcia attraverso le istituzioni” che quella impensabile apertura aveva tumultuosamente avviato. Basaglia quando entra per la prima volta nel manicomio di Gorizia, di fronte alla violenza e all’orrore che scopre è costretto a chiedersi angosciato «che cos’è la psichiatria?» . Da qui l’irreparabile rottura del paradigma psichiatrico, del modello manicomiale. Dopo quasi duecento anni, per la prima volta dalla sua nascita il manicomio, le culture e le pratiche della psichiatria vengono toccate alle radici. È un capovolgimento ormai irreversibile: “il malato e non la malattia”.
Corte Cassazione: disturbi della personalità e capacità di intendere e volere 1 ottobre 2009
SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE (SEZIONI UNITE PENALI) - Sentenza 25 gennaio 2005 - 8 marzo 2005 n. 9163 Sicuramente la sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione è di notevole importanza perchè, risolvendo contrastanti oscillazioni giurisprudenziali sulla rilevanza integrale o parziale, ovvero sulla irrilevanza dei disturbi della personalità,ai fini della ...
Incostituzionalità delle misure di sicurezza in OPG 1 ottobre 2009
La Corte Costituzionale dichiara l'illegittimita' costituzionale dell'art. 206 del codice penale (Applicazione provvisoria delle misure di sicurezza), nella parte in cui non consente al giudice di disporre, in luogo del ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario, una misura di sicurezza non detentiva, prevista dalla legge, idonea ad assicurare alla persona inferma ...
Non obbligatoria la misura di sicurezza, in OPG, del socialmente pericoloso: 1 ottobre 2009
La sentenza ci è stata richiesta da molti. Questa sentenza, assieme alle altre sentenze in materia (1982/'83) della stessa Corte, rendono sempre più possibile l'alternativa all'OPG. Se si considera la L. 230/99 (Salute in ambito penitenziario) e le possibilità di cura in carcere delle persone con disturbo mentale da parte ...
19 febbraio 2009: il Parlamento Europeo approva la Risoluzione per la salute mentale 1 ottobre 2009
Il Parlamento chiede l'adozione di una legislazione che sancisca i principi e gli obiettivi fondamentali della politica in materia di salute mentale e benessere della popolazione. Invitando a ricorrere ai fondi europei, sollecita campagne d'informazione per promuovere la salute mentale e a destigmatizzarne i disturbi. Occorre poi adottare programmi di ...
La Risoluzione Bowis (settembre 2006) 1 ottobre 2009
Migliorare la salute mentale della popolazione - Verso una strategia sulla salute mentale per l'Unione europea Risoluzione ...
Il Parlamento Europeo di Bruxelles approva il documento della Commissione delle Comunità Europee (30 maggio 2006) 1 ottobre 2009
LIBRO VERDE Migliorare la salute mentale della popolazione. Verso una strategia sulla salute ...
Helsinki, della Conferenza Ministeriale Europea dell’ O.M.S. sulla Salute Mentale (12-15 febbraio 2005) 1 ottobre 2009
Organizzazione Mondiale della Sanità - Conferenza Ministeriale europea sulla Salute mentale. Helsinki, Finlandia, 12-15 gennaio 2005. Piano d'azione sulla salute mentale per l'Europa. Affrontare le sfide, creare le soluzioni....
Normative Europee 1 ottobre 2009
Non c'è salute senza salute mentale: La salute mentale e il benessere mentale di una persona sono fondamentali per la qualità della sua vita. Incidono sulla produttività degli individui, delle famiglie, delle comunità e delle nazioni. Rendono le persone capaci di sperimentare il vero significato della vita. Permettono loro di esprimere la propria creatività e di essere dei cittadini partecipi e attivi Così si sono espressi i ministri della salute dei 52 paesi europei membri dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) che, in un accordo siglato ad Helsinki nelle scorse settimane, hanno sottoscritto una dichiarazione sulla salute mentale. Insieme alla dichiarazione, è stato firmato anche un piano d'azione per l'Europa perché, dalle parole, si passi ai fatti. Come indicato dallo stesso direttore europeo dell'OMS, questo accordo è uno storico e importante punto di partenza. Il risultato di anni di esperienza e di lavoro nell'ambito della difesa dei diritti umani e della cura, trattamento e prevenzione della salute mentale.
Page 5 of 5«12345