Archivio di gennaio, 2017
Gli Opg chiudono dopo 150 anni, ecco la ‘rivoluzione gentile’ 31 gennaio 2017
Ci sono voluti 150 anni, ma nel giro di poche settimane gli Opg, gli ospedali psichiatrici giudiziari italiani, chiuderanno le porte per sempre. La data scelta per celebrare la fine dei manicomi criminali e delle strutture che ne derivarono è ...
Vorrei riuscire a credere nella reincarnazione. Morire di asilo politico. 30 gennaio 2017
Due suicidi occupano gran parte dei miei pensieri da stamattina. Entrambi richiedenti asilo poltico a cui avevano negato ricorsi e appelli. Uno, estremamente mediatico, avvenuto a Venezia nel Canal Grande e di cui parlano in ...
27 gennaio. L’amnesia della psichiatria 26 gennaio 2017
di Peppe Dell’Acqua e Silvia D’Autilia* Ernest Lossa, bambino tedesco, zingaro, di minoranza Jenisch, ritenuto insufficiente mentale venne ucciso con un’iniezione letale quando aveva 14 anni. Aveva resistito per più di 6 anni ai tentativi di esecuzioni. Sembra invece che fosse particolarmente simpatico, servizievole e intelligente, tanto da ingraziarsi infermieri e aguzzini, resistendo nel chiuso dell’istituto alle violenze e alle vessazioni. Riusciva sempre a rubare una mela, a farsi dare una doppia razione di minestra o una coperta. Al compimento del quattordicesimo anno, una diligente e corpulenta infermiera non fu capace di sottrarsi all’ordine. La singolare e struggente storia di Lossa è diventata un libro e poi un film presentato al Giffoni Film Festival del 2016 ed è in corso di pubblicazione la sua storia in italiano.
Si conclude a Trieste la storia degli Opg: 27 e 28 gennaio 24 gennaio 2017
Trieste, 27 e 28 gennaio 2017, incontro nazionale sulla fine del manicomio criminale in Italia, ultima istituzione totale psichiatrica. All’evento partecipano operatori, amministratori, politici, giuristi, magistrati, associazioni e cittadini interessati alle tematiche. Il confronto è libero. Dal convegno può nascere una rinnovata attenzione sulla “questione psichiatrica” e un discorso comune sullo stato dei servizi e la salute mentale in Italia.
La lettera a Luca. Che ha scritto una lettera a Daniele Piccione e Peppe Dell’Acqua 22 gennaio 2017
Caro Luca, noi utenti e operatori del Centro Diurno “Volo Libero” di Albano Laziale, abbiamo letto la tua lettera pubblicata su Forumsalutementale del 21 luglio 2016 che hai indirizzato a Daniele Piccione e Peppe Dell’Acqua (vedi la lettera). Condividiamo pienamente ...
“Dettagli inutili”: la recensione di Silva Bon 22 gennaio 2017
[La presente recensione al libro di Alberto Fragomeni, Dettagli inutili, “Collana 180"- Archivio critico della salute mentale, Edizioni Alphabeta Verlag, è apparsa sul numero 20, dicembre 2016 - gennaio 201, della rivista Il Ponte rosso http://www.ilponterosso.eu/] ne prendo una per non ...
Cantiere salute mentale 2. Risorse. Ultimi in Europa 21 gennaio 2017
di Fabrizio Starace. “Finanziamenti insufficienti in 18 regioni su 20. Le Regioni rispettino gli impegni da loro stesse definiti” La percentuale della spesa sanitaria dedicata alla Salute Mentale è pari al 3,49%, ben lontano quindi dalla soglia minima del 5% cui si erano impegnate le Regioni con un documento sottoscritto all’unanimità da tutti i Presidenti il 18 gennaio 2001. Si collocano al di sopra della soglia del 5% solo le PA di Trento e Bolzano, seguita dall’Emilia Romagna, con il 4,93% Per la Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (Siep), la recente pubblicazione del Rapporto Salute Mentale del Ministero della Salute confermerebbe "con la spietata neutralità dei dati" il ruolo sempre più marginale oggi assegnato alle attività psichiatriche nelle Regioni italiane.
Cantiere salute mentale 1. Per non tacere la nostra indignazione 17 gennaio 2017
di Peppe Dell’Acqua. L’incontro di Trieste di fine mese (vedi), segnerà una data storica: la fine del manicomio criminale in Italia, l’ultima istituzione totale psichiatrica. Chiude un ciclo di lotte e di impegno. La grande nave sta affondando ma già da tempo navigli, flottiglie, imbarcazioni pirata si profilano all’orizzonte. Mi propongo a partire da oggi di pubblicare articoli minimi con il fine dichiarato di tentare di ri-attivare interesse all’interno di tutta quella comunità di persone che siamo e che in un modo o nell’altro si muovono intorno alla “questione psichiatrica”, nel contrasto alle persistenti istituzioni totali (e sempre rinascenti, i navigli all’orizzonte), per ampliare margini di libertà e diritti, per promuovere emancipazione e possibilità.
Le città sono di tutti 13 gennaio 2017
di Massimo Cirri. Le città sono di tutti e dovrebbero esserlo sempre di più. Tutti devono trovare un posto in città e poi scambiarselo, così la città è più viva. Gente che lavora e turisti inoperosi, bambini che urlano e pensionati silenziosi, persone che vengono da fuori e indigeni che non si sono mai mossi da lì, sani e malati, biciclette e furgoncini, cani al guinzaglio e padroni con un sacchettino in mano, carrozzine e carrozzelle.
Una breve riflessione: senza OPG, dopo un successo, quali prospettive? 2 gennaio 2017
Di Pietro Pellegrini (*) Sembra trascorso molto tempo dal 31 marzo 2015 quando la legge ha fissato la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) e dopo quasi venti mesi siamo ormai prossimi all’effettivo definitivo superamento di tutti gli OPG che dovrebbe avvenire a breve, entro gennaio 2017. Un successo al quale ...
Page 1 of 212»