Archivio di settembre, 2021
L’unica possibilitĂ  è essere umani 10 settembre 2021
Di Alice Cavicchioli, Padova Non è vero che una persona con disagio psichico abbia due possibilità: ...
La salute mentale al G20 10 settembre 2021
di Fabrizio Starace 3 settembre 2021, da Sanità 24 Permettetemi innanzitutto di esprimere la mia più profonda gratitudine alla Presidenza Italiana del G20 e al Ministro Speranza per il privilegio di intervenire a questo incontro, e il mio più sentito ringraziamento ai rappresentanti dei Paesi del G20 e delle Organizzazioni Internazionali, il cui coinvolgimento e impegno hanno reso possibile questo Evento. L'evento G20 sulla salute mentale che si svolge oggi è una grande opportunità per riaffermare la forza di reazione e resilienza delle nostre comunità, di fronte alla sfida della pandemia. L'analisi critica del recente passato ci offre un'opportunità cruciale, forse irripetibile, per rafforzare i sistemi di salute mentale nei nostri Paesi. La pandemia ha colpito le nostre vite e la nostra salute, sia fisica che mentale, ma allo stesso tempo ha determinato profondi cambiamenti di atteggiamento nei confronti dei beni comuni, come sono la salute e la salute mentale. Oggi la salute mentale è divenuta una priorità, e questo incontro lo conferma.
Summer School – Forum Droghe CNCA-CTCA (2/4 settembre) 1 settembre 2021
Forum Droghe-CNCA-CTCA Online Summer School 2021 2-3-4 Settembre 2021 La salute di chi consuma droghe e la salute mentale Saperi critici a confronto per una alternativa alla patologizzazione Programma
Forum Droghe / Note per la Summer School 1 settembre 2021
Forum Droghe- CNCA-CTCA Note per la Summer School 2021...
Salute delle persone che usano droghe e salute mentale. 1 settembre 2021
Al Ministro della Salute Alla Presidenza conferenza stato-regioni All’AGENAS Apprendiamo con sorpresa e preoccupazione, da una bozza di un documento dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas) l’ipotesi di inserire, le dipendenze e in generale le competenze dei servizi rivolti alle persone che usano droghe, all’interno della Salute Mentale. Consideriamo questa proposta completamente anacronistica e pericolosa e, tra l’altro, inopportunamente lanciata proprio quando si sta organizzando la Conferenza Nazionale sulle Droghe, indetta dopo dodici anni, che dovrà riflettere anche sul sistema dei servizi. Risale alle leggi Sanitarie del 1933 l’assimilazione tra malattia mentale e “intossicazione da sostanze stupefacenti” che aveva come riferimento la legge manicomiale del 1904 sulla base dell’idea che all’epoca si aveva del fenomeno, non ancora particolarmente diffuso tra la popolazione.