2850. Abbiamo il numero!

senatoConferenza stampa

Su iniziativa della Senatrice Nerina Dirindin:

Senato della Repubblica, Sala Caduti di Nassirya – Piazza Madama, 1 – Roma

Martedì 19 settembre, ore 12-13

Un ddl per rilanciare e dare concreta attuazione alla l. 180

Salvaguardare e promuovere la salute mentale

A quasi 40 anni dalla 180, una legge che ha reso l’Italia punto di riferimento internazionale per l’assistenza alle persone con problemi di salute mentale, appare necessario rilanciare l’attualitĂ  dei suoi principi fondanti, superare le difformitĂ  territoriali, rispondere alle nuove domande, promuovere le condizioni per una sua concreta attuazione, favorendo il superamento delle attuali carenze applicative.

Il disegno di legge S 2850 (vedi) è il risultato di un lungo lavoro di confronto e approfondimento con numerosi esperti, professionisti, associazioni e persone che con impegno e competenza si impegnano quotidianamente per il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali delle persone con problemi di salute mentale e chiedono concrete misure per garantire una presa in carico globale e rispettosa della dignità, percorsi di inclusione e di promozione sociale, anche alla luce delle attuali direttive nazionali ed internazionali.

Intervengono Nerina Dirindin e Luigi Manconi, primi firmatari del ddl.

Partecipano senatrici e senatori firmatari del disegno di legge.

Saranno presenti rappresentanti delle persone con disturbo mentale e del mondo dei professionisti.

Fra gli altri, Stefano Cecconi (Stop Opg), Vito D’Anza (Forum Salute Mentale), Antonello D’Elia (Psichiatria Democratica), Peppe Dell’Acqua (Forum Salute Mentale), Giovanna Del Giudice (Conferenza Basaglia), Gianluigi Di Cesare (Presam, Prevenzione salute mentale), Josè Mannu (Società Italiana Riabilitazione Psicosociale), Walter Di Munzio (Società Italiana Epidemiologia Psichiatrica), Maria Grazia Giannichedda (Fondazione Franco e Franca Basaglia), Antonio Maone (WAPR Europa), Roberto Mezzina (DSM Trieste), Daniele Piccione (Consigliere giuridico CSM), Gisella Trincas (Unasam).

L’accesso alla sala – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.

Per confermare la propria presenza alla conferenza stampa del 19 settembre bisogna inviare il proprio nome, nascita e indirizzo con una mail a nerina.dirindin@senato.it

PS: nel frattempo, si sono aggiunte altre 16 firme di senatori. Ora sono 45 e aumenteranno!

DDL 2850 settembre 17

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo