Campagna Salute Mentale e Comitato Stopopg: tre richieste per la giunta lombarda

disturbi mentali-150x124Campagna per la salute mentale e Stop Opg chiedono un unico assessorato, l’ufficio psichiatria e un piano regionale. In aumento le contenzioni notturne: “Manca il personale, ogni situazione di crisi viene risolta cos√¨”

MILANO – Unificazione degli assessorati regionali della sanit√† e della famiglia, creazione di un ufficio psichiatria e un nuovo piano per la salute mentale. √ą quanto chiedono la Campagna per la salute mentale (a cui aderiscono diverse associazioni) e Stop Opg.

Nei giorni scorsi sono andati sotto Palazzo Lombardia per un sit in – conferenza stampa, per illustrare le loro richieste al Governatore Roberto Maroni. “Ci preoccupa che i pazienti, i loro familiari e le associazioni non abbiano un interlocutore unico -spiega don Virginio Colmegna, presidente della Casa della Carit√† che fa parte della Campagna per la salute mentale-. Non √® accettabile questa scissione di competenze e ruoli, il cui unico risultato √® che nessuno si fa carico dei problemi”.

La situazione nei reparti psichiatrici degli ospedali sta peggiorando. Causa mancanza di risorse e riduzione del personale. Tanto che si ricorre troppo spesso, secondo le due associazioni, alla contenzione dei pazienti. Nel 2011 l’11,8% dei pazienti ricoverati ha subito una contenzione (ossia √® stato immobilizzato al letto): nel 2010 era successo al 12% e nel 2009 all’8%. Un aumento progressivo, che si riscontra soprattutto di notte: nel 2011 √® successo nel 44% delle contenzioni, contro il 40% del 2009. “Perch√© aumentano le contenzioni notturne? Per il semplice motivo che c’√® poco personale e ogni situazione di crisi viene risolta in questo modo”, denuncia Valerio Canzian, presidente dell’Unione regionale associazioni salute mentale Lombardia (Urasam).

(da SuperAbile.it)

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo