Buone e cattive pratiche
Il caso Barcola e la S.I.P. 23 giugno 2021
di Franco Rotelli (in foto) "Salute mentale, a Trieste non difendiamo un’ideologia ma solo meriti e bisogni" Il concorso per il Csm di Barcola: non occorre scomodare Basaglia, basterebbe invocare buonsenso ed equità. Servono risorse adeguate per i servizi territoriali, sempre più precarizzati da scelte politiche irresponsabili Trieste. - I ripetuti interventi dei vertici della Società italiana di Psichiatria, pubblicati da “Il Piccolo” sul caso del concorso a primario del Centro di salute mentale di Barcola lasciano contrariati. Non credo ci sia memoria di una Società scientifica che entri nel merito della correttezza formale e sostanziale di un pubblico concorso. La inopinata difesa solenne, a oltranza, del metodo e del merito di quel concorso dice già tutto su quel che sta accadendo.
S.I.P. “Non si resta ancorati a una visione antica” 15 giugno 2021
"Non si resta ancorati a una visione antica" dice Di Giannantonio (Presidente della SocietĂ  Italiana di psichiatria) Di Giannantonio dovrebbe entrare nel merito e spiegare a noi tutte e tutti cosa significhi avere una visione antica. Nel tempo ho avuto modo di ascoltare diverse sue interviste e sovente, nelle sue elucubrazioni, ho riscontrato un pedante tentativo di sottolineare l'importanza della scienza, della diagnostica e del farmaco. Quasi a dover giustificare e difendere una tecnica psichiatrica che palesemente non riesce a rispondere alle complessitĂ  del malessere. Una psichiatria che semplicemente agisce sul sintomo e lo attenua, spesso per un tempo assai limitato.
Un piano d’azione globale e locale. Per tutti noi 8 novembre 2020
I grandi problemi smascherati dal virus richiedono un cambiamento radicale nella salute mentale Questo documento è stato elaborato da International Mental Health Collaborating Network World Federation for Mental Health World Association for Psychosocial Rehabilitation Mental Health Europe European Community based Mental Health ...
Pratiche psichiatriche, forme della cura e psicologia analitica 15 gennaio 2020
Il 18 gennaio 2020 si terrĂ  a Milano il convegno Pratiche psichiatriche, forme della cura e psicologia analitica, giornata che si propone come una introduzione e una prospettiva per il ciclo di seminari ECM di quest'anno. La psicologia analitica ...
La Regione Lazio scopre il territorio. Veramente? 12 gennaio 2020
Il 2020 sarà per la Regione Lazio l'anno della salute mentale. Dobbiamo passare ad un sistema che punti al potenziamento della rete dei servizi territoriali e quindi anche alle tematiche legate alla salute mentale. Questa è ...
“Trieste è una città senza manicomi da quasi 50 anni”, intervista a Roberto Mezzina 20 novembre 2019
Dopo la conferenza internazionale che, dal 23 al 26 settembre, ha riunito a Trieste (Italia) 400 partecipanti sul tema “Buone pratiche dentro ai servizi: promuovere i diritti umani e la riabilitazione nella salute mentale”, abbiamo voluto intervistare Roberto Mezzina, poco ...
Il mat e il pregiudizio 24 ottobre 2019
Di Fabrizio Starace Alla settimana della Salute Mentale Uno dei temi centrali di MĂ t - Settimana della Salute Mentale di Modena riguarda il pregiudizio associato ai disturbi psichiatrici e le strategie per combatterlo. Stigma e discriminazione verso le persone con ...
Ravenna: due anni senza contenzioni 28 maggio 2019
In occasione della giornata di studio La salute mentale in Romagna, che si terrĂ  il 30 maggio e che rappresenta la tappa ravennate in vista della Conferenza Nazionale per la Salute Mentale, gli operatori del Servizio Psichiatrico ...
Infermieri legati…e tu slegali subito! 30 aprile 2019
Di Livia Bicego, Dirigente Infermieristica, per la Rete multiprofessionale del FVG impegnata dal 2006 nella lotta alla contenzione Il 13 aprile 2019 l’Infermieristica Italiana ha perso un’occasione storica Il Nuovo Codice deontologico dell’Infermiere approvato dal Comitato centrale della Federazione e dal Consiglio nazionale degli Ordini delle Professioni infermieristiche riuniti a Roma nella seduta del 12 e 13 aprile 2019  presenta, in tema di Contenzione, il seguente articolo: « Art 35 – Contenzione. L’Infermiere riconosce che la contenzione non è atto terapeutico. Essa ha esclusivamente carattere cautelare di natura eccezionale e temporanea; può essere attuata dall’equipe o, in caso di urgenza indifferibile, anche dal solo Infermiere se ricorrono i presupposti dello stato di necessità, per tutelare la sicurezza della persona assistita, delle altre persone e degli operatori. »
1974: Dieci obiettori a San Giovanni 6 aprile 2019
Scritto nel luglio 2018 da Angelo Bettoni, ingegnere, già Presidente dell'ALER di Brescia, obiettore di coscienza a Trieste nel 1974 “Ritorno in manicomio dove i pazzi mi sembrano come quegli alberi che vidi una volta in America ...
Page 1 of 2312345»1020...Last »