Carta di Trieste
Carta di Trieste, su quel documento così importante è calato il silenzio 28 maggio 2015
di Carlo Muscatello (°) Conosciamo la Carta di Treviso sulla tutela dell’infanzia, la Carta di Roma sul rispetto per i migranti, conosciamo altri documenti deontologici che i giornalisti si sono dati nel corso degli anni, ma poco o nulla sappiamo della Carta di Trieste. Si tratta di un “codice etico per i giornalisti e gli operatori dell’informazione sulle notizie concernenti cittadini con disturbo mentale e questioni legate alle salute mentale in generale”, che è stato redatto a Trieste, nel 2010, nello splendido parco di San Giovanni che un tempo ospitava un manicomio: quello dove si realizzò la “rivoluzione basagliana” che ebbe il suo approdo normativo nella Legge 180.
Video intervista a Peppe Dell’Acqua sul “giornalismo” nei fatti di Oslo 27 luglio 2011

Warning: getimagesize(/web/htdocs/www.news-forumsalutementale.it/home//cA) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.news-forumsalutementale.it/home/wp-content/themes/default/functions.php on line 125
Alla riunione del Forum abbiamo parlato di Oslo. Ci siamo sentiti in tanti su questa orribile notizia. Solo il mese scorso avevamo parlato della Carta di Trieste. Pubblichiamo questa intervista per aprire a commenti, interrogativi, contributi.
La Carta di Trieste approvata nel corso di Impazzire si può, 2011 15 luglio 2011
L’iter della Carta di Trieste carta è iniziato nel 2009 a partire dalla lettera di Madia Marangi. E’ stata approvata prima dal Sindacato Nazionale dei giornalisti e poi da alcune sedi regionali dell’Ordine. In settembre, a Roma, verrà siglata da tutti questa ultima stesura (in allegato la versione integrale) CARTA DI TRIESTE Proposta per ...
Giovani giornalisti in prima linea per la salute mentale 13 ottobre 2010
VENEZIA, FESTIVAL DEI MATTI 2010 – DOCUMENTO FINALE Pubblichiamo di seguito il documento finale del Festival dei Matti 2010, svoltosi a Venezia dal 7 al 9 ottobre, il laboratorio su Diritti e Comunicazione ha ospitato il secondo appuntamento del percorso di costruzione della Carta di Trieste per un giornalismo etico della Salute Mentale.
Il Festival dei Matti rilancia la Carta di Trieste 12 ottobre 2010
“Contrastare la piattezza e la banalizzazione dei luoghi comuni e degli stereotipi che finiscono per oscurare o ignorare una stagione di cambiamenti e di esperienze che ha restituito diritti, speranza e opportunità concrete a migliaia di persone”. È questo l’intento della campagna nazionale di informazione sulla salute mentale che affiancherà ...
“Dobbiamo saper guardare dentro noi stessi e raccontare i fatti in maniera precisa” 27 settembre 2010
Intervento di Roberto Natale, presidente FNSI, al convegno “Impazzire si può” Trieste, 23 giugno 2010: presentazione della prima bozza della Carta di Trieste   I parte Proverò ora a dire perché siamo qui, perché come giornalisti italiani - l’FNSI, il sindacato unitario che li ...
Carta di Trieste: fatto il primo passo verso l’approvazione del consiglio nazionale dell’ordine dei giornalisti 27 settembre 2010
Ottime notizie dal fronte informazione e salute mentale. La Carta di Trieste, il primo codice deontologico per giornalisti italiani che trattano di questioni legate alla salute mentale, sta per concretizzarsi. Sabato 25 settembre abbiamo incontrato il presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, Piero Villotta, che si è reso disponibile a promuovere la causa della Carta di Trieste presso il Consiglio Nazionale dell’Ordine.
A proposito dell’uso della parola schizofrenia sui quotidiani 15 luglio 2010
Di Lorenza Magliano Dalla fine degli anni 50, numerosi studi hanno sottolineato come i media diano delle malattie mentali un’immagine negativa, per lo più basata sui pregiudizi che vedono le persone con questi disturbi come pericolose, imprevedibili e inaffidabili. L’amplificazione, spesso inconsapevole, di questi pregiudizi da parte dei media incrementa le difficoltà ...
Le ragioni della Carta di Trieste 14 luglio 2010
di Mara Mazzola Da cosa deriva la necessità di un incontro tra giornalisti, operatori socio-sanitari, persone con esperienza diretta del disturbo mentale per discutere di comunicazione della salute mentale? «Per sgretolare lo stigma», dice Morena di Psicoradio Bologna: «attraverso la radio riusciamo a prendere parola anche noi, riusciamo a fare sentire le ...
Un sogno che si sta avverando 14 luglio 2010
di Santo Della Volpe Come tutte le “carte” deontologiche nel mondo giornalistico, anche la Carta di Trieste nasce da un incontro; anzi,in questo caso, da più incontri. Il primo incontro è stato… una necessità:in una società dove il sapere immateriale, l’informazione per la conquista delle coscienze e dell’immaginario collettivo sono sempre di più terreno di scontro e di battaglia (politica ed a sua volta mediatica), anche chi soffre per la propria salute mentale e gli operatori che di Basaglia si sentono eredi e non orfani, hanno deciso di non restare “oggetti” della cronaca e dell’informazione, ma soggetti vitali, presenti per reclamare diritti e rapporti con il mondo della comunicazione.
Page 1 of 212»