In apertura
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – La trappola del fuorigioco 21 luglio 2019
Finalista della XXX edizione del Premio dei Lettori di Lucca, “La trappola del Fuorigioco” è un toccante romanzo che narra la storia di una famiglia che deve fare i conti con il disagio mentale, che irrompe inaspettato nelle loro vite. Un figlio cerca di tenere e di non perdersi nel ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – Dettagli inutili 14 luglio 2019
«Esiste una retorica della malattia mentale. E i primi a cascarci sono i malati mentali stessi: anche se in genere non hanno idea di cosa significhi esattamente la propria diagnosi, alcuni di essi finiscono infatti per andarne orgogliosissimi: rappresenta per loro una sorta di superpotere, una seconda personalità dotata di ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – Prima della Legge 180 30 giugno 2019
Roma, maggio 1978. In un’Italia ancora scossa per l’omicidio del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, il Parlamento approva un disegno di legge dal titolo "Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori". Si tratta dell’atto di nascita della riforma psichiatrica, la cosiddetta Legge 180, che stabilisce la chiusura degli ospedali ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – Il pensiero lungo 16 giugno 2019
Alla Conferenza Nazionale per la Salute Mentale si è parlato del tema dei diritti. Sulla scia della discussione tenutasi a Roma riproponiamo "Il pensiero lungo. Franco Basaglia e la Costituzione italiana" di Daniele Piccione, un libro che ci spinge a riflettere sull'urgenza di un impegno alle trasformazioni sociali attraverso la ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – Salute/malattia. Le parole della medicina 9 giugno 2019
In vista della Conferenza Nazionale per la Salute Mentale riproponiamo questo prezioso scritto di Franca Ongaro Basaglia che, nella generale penuria intellettuale del nostro presente, riattiva un lavoro di riflessione critica sempre più urgente ed illustra le radici dell'orizzonte in cui ora siamo.
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – All’ombra dei ciliegi giapponesi. Gorizia 1961 26 maggio 2019
Presentato lo scorso anno al Salone del Libro di Torino, "All'ombra dei ciliegi giapponesi. Gorizia 1961" è il romanzo di Antonio Slavich edito dalle Edizioni Alpha Beta Verlag. Un racconto autobiografico inedito, testimonianza diretta dei primissimi mesi e anni del lavoro di Basaglia a Gorizia. Il racconto si snoda infatti ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – La città che cura 19 maggio 2019
Il documentario di Erika Rossi "La città che cura" è uscito il 9 maggio in numerose città italiane con lo scopo di comunicare un'esperienza di medicina e di comunità che si è avviata a Trieste e che da anni ha come obiettivo la costruzione di possibilità di cura attorno alle ...
Collana 180. Archivio critico della salute mentale 14 maggio 2019
Da oggi questo spazio viene dedicato alla riproposizione settimanale dei ventuno libri della Collana 180, che ha rappresentato un collante ed un tramite per tutta la nostra rete e di cui il Forum Salute Mentale è tra i promotori. La Collana 180 sta per compiere il suo decimo anno di età ...
13 maggio 1978 12 maggio 2019
[Scritto tratto da (Tra parentesi) La vera storia di un'impensabile rivoluzione, spettacolo con Massimo Cirri e Peppe Dell'Acqua, in scena dal 15 al 24 maggio presso il Teatro Rossetti di Trieste] Nel gennaio 1977 Michele Zanetti e Franco Basaglia annunciano che il magnifico frenocomio dell’imperial regia città di Trieste– si chiamava così quando è nato, sotto l’Austria – finalmente chiude. Poi c’è un’altra accelerazione, una delle tante in questa storia, perché si sta discutendo in Italia della riforma sanitaria e bisognerà affrontare la questione dei manicomi, sono un pezzo della sanità, la salute mentale. E poi bisogna fare ancora più in fretta, perché nella primavera del ‘78 c’è un referendum del Partito Radicale che chiede l’abrogazione della vecchia legge che sostiene il manicomio. Allora c’è il rischio di un vuoto legislativo, bisogna stralciare un pezzo della riforma sanitaria e decidere alla svelta. E non è facile decidere in quei mesi, perché sono i mesi in cui viene rapito Aldo Moro, Primo Ministro, rapito dalle Brigate Rosse, poi viene ucciso il 9 maggio 1978. Il giorno dopo si riunisce la Commissione che deve decidere. Aldo Moro c’entra tantissimo in questa storia. C’entra tragicamente e c’entra anche per la luminosità del suo lavoro.
Il Veneto è già fuori dalla Costituzione italiana 3 maggio 2019
Un esempio emblematico da discutere alla Conferenza Nazionale Di Anna Poma La Regione Veneto con la delibera 32 del 13 marzo 2019 (vedi) ribadisce la sua radicale distanza da politiche di salute mentale degne di questo nome, insistendo nel riproporre logiche psichiatriche miopi, antiquate e del tutto estranee allo spirito ...
Page 1 of 1012345»...Last »