Category

Legge 180

Category

di Veronica Rossida Vita30 gennaio 2023Massimo Margon è seguito dal dipartimento di Salute mentale di Trieste e ha le idee ben chiare su quello che sta succedendo alla psichiatria in Italia: carenza di fondi e personale rischiano di ridurre i servizi offerti a chi si trova in condizione di maggiore fragilità e bisogno d’aiuto«Per ora resistiamo, ma non possiamo andare avanti a resistere, bisogna inventarsi qualcosa di più efficace!». Massimo Margon è seguito, fin dal…

di Veronica Rossi da Vita 15 gennaio 2023 Continua il viaggio di VITA all’interno del mondo della psichiatria italiana. In Lazio i servizi pubblici di salute mentale sono in sofferenza e spesso i pazienti si ritrovano bloccati in un ciclo cronicizzante di ricoveri e cure farmacologiche, tra strutture pubbliche e private. Secondo Piero Cipriano, psichiatra in un Servizio psichiatrico di diagnosi e cura-Spdc, siamo in un sistema di manicomialità più sofisticata: «Prima gli internati non…

di Veronica Rossi 2 dicembre 2022 da “Vita” Nel Parco Basaglia di Gorizia trova spazio Radio Fragola Gorizia, progetto della cooperativa sociale La Collina, che realizza podcast e attività artistiche che si inseriscono all’interno di un percorso di salute mentale a tutto tondo, ben radicati sul territorio ma con uno sguardo internazionale A Gorizia, a pochi metri dal confine con la Slovenia, c’è un grande parco. Qui, un tempo, erano rinchiusi i “malati di mente”, i…

di Veronica Rossi 11 gennaio 2023 da “Vita” Guardata spesso come modello sanitario dalle altre Regioni, sulla salute mentale la Lombardia segna il passo: a dirlo è la psichiatra basagliana Carla Ferrari Aggradi. La rivoluzione che ha portato alla Legge 180/78 qua si è bloccata sul nascere e alcune strutture utilizzano ancora l’approccio medicalizzante Alla Lombardia, in molti ambiti, si guarda come a un modello. Questa affermazione, però, non vale per i servizi di salute mentale,…

di Veronica Rossi 29 dicembre 2022 da “Vita” I parenti delle persone affette da patologie psichiatriche a Trieste lamentano un depauperamento dei servizi di salute mentale, evidenziando un calo nella funzionalità e negli orari di apertura dei Csm, che, da poli di aggregazione, stanno diventando dei semplici erogatori di farmaci Avere bisogno di aiuto, di notte. Andare al proprio Centro di salute mentale (Csm) di riferimento e trovarlo chiuso. Vagare per tre giorni, da solo, in…

di Veronica Rossi 21 dicembre 2022 da “Vita” Secondo lo psichiatra Vito D’Anza la salute mentale nel nostro Paese si sta progressivamente allontanando dal modello basagliano, studiato e copiato in tutto il mondo. Molte strutture, nonostante la Legge 180 e le diverse norme regionali, praticano ancora oggi attività di contenzione, sia fisica che farmacologica. Per invertire questa tendenza serve una mobilitazione collettiva, che coinvolga non solo il mondo medico, ma anche quello politico e culturale. Continua…

di Veronica Rossi19 dicembre 2022da “Vita”Nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia, patria della rivoluzione psichiatrica che ha portato al superamento dei manicomi, diverse voci di medici, pazienti, familiari e cittadini si stanno alzando per denunciare un cambiamento nella presa in carico di chi ha disagi mentali, che starebbe tornando verso una visione più medicalizzante e meno aperta al territorioSe c’è un simbolo della rivoluzione che Franco Basaglia ha portato nella psichiatria, è sicuramente Marco Cavallo, la grande statua blu…

Ma c’è ancora Basaglia? di Luigi Benevelli recensione del libro di Paolo Francesco Peloso, “Ritorno a Basaglia? La deistituzionalizzione nella psichiatria di ogni giorno”, Erga edizioni, Genova, 2022. Nel suo recentissimo Ritorno a Basaglia? La deistituzionalizzazione nella psichiatria di ogni giorno, Paolo Peloso in modo intenso, appassionato, ricostruisce e ripercorre una stagione di motivazioni, culture, ispirazioni, politiche, gesti, esperienze e scelte di vita, ricerche, studi, cambiamenti radicali non solo nei modi e nelle finalità del…

Piemonte residenzialità: dov’è finita la legge 180?Ancora sulle residenze in una regione dove questi luoghi abbondanodi Enrico Di CroceL’ arte di tenere chiuse le persone. Residenzialità psichiatrica: libera scelta del luogo di custodia. La Regione Piemonte obbliga le strutture a chiamare i carabinieri se un paziente decide di andarseneChe cosa dovranno verificare le associazioni di familiari e pazienti autorizzate dalla Regione a compiere visite “liberamente e senza necessità di avviso” nelle strutture residenziali psichiatriche piemontesi?…

Ricostruire su ciò che resta di Pompei di Francesca de CarolisHa ragione Carla, Carla Ferrari Aggradi. E il suo è anche il nostro stupore, se nel convegno nazionale del 10 giugno, come troppo spesso accade, non fosse stato per il breve intervento di Mario Colucci, non c’è stato alcun riferimento all’esperienza basagliana, e a quello che ha rappresentato e rappresenta nel mondo. Come se, riprendo le sue parole che meglio non potrebbero fotografare l’assurdo, “quarantaquattro anni…