Notizie
Contributo al cantiere. Contrastare i luoghi comuni. Migliorare gli atteggiamenti dei futuri psicologi. 27 febbraio 2017
di Lorenza Magliano Nonostante le evidenze scientifiche dimostrino che le persone con schizofrenia abbiano spesso una storia di vita  densa di eventi traumatici e di avversità, le loro richieste di un sostegno psicologico - che le aiuti a dare un ...
Contributo al cantiere. Medici di base e persone con schizofrenia. 27 febbraio 2017
Di Lorenza Magliano E stato di recente pubblicato sull'American Journal of Orthopsychiatry (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27977285) uno studio che ha esaminato le opinioni di 322 medici di base sulle persone con schizofrenia e sull'opportunitĂ  di trattarle diversamente dalla "gente comune" nei reparti ospedalieri ...
Castiglione e Aurisina: domani in televisione. 27 febbraio 2017
Domani, martedì 28 febbraio alle ore 13.40, su Rai 3, la rubrica quotidiana "Fuori Tg" si occuperà dell'avvenuta chiusura degli Opg con un reportage da Castiglione delle Stiviere e dalla Rems di Aurisina/Trieste-Gorizia. Le due realtà ...
Il comunicato stampa stopOPG sulla chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari 21 febbraio 2017
La chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari annunciata ufficialmente dal Governo è un evento storico per l’Italia che conferma, dopo la chiusura dei manicomi decisa con la riforma Basaglia, di essere all’avanguardia nella legislazione per il diritto ...
Opg: Lorenzin, chiusi in tutta Italia, giornata storica 21 febbraio 2017
[www.ansa.it, 20 febbraio 2017] ROMA - "Oggi è una giornata storica perché siamo arrivati al raggiungimento di questo fondamentale obiettivo che è il superamento definitivo degli Ospedali psichiatrici giudiziari (Opg), ormai realizzato in tutta Italia: abbiamo infatti ancora solo sei pazienti che saranno trasferiti a giorni dall'ultimo Opg rimasto che è quello di Barcellona Pozzo di Gotto in Sicilia".
Cantiere salute mentale 5. A proposito dei tempi e dei luoghi della cura 16 febbraio 2017
di Peppe Dell'Acqua La critica alla riproduzione del potere e delle gerarchie nelle istituzioni, la trasgressione delle distanze tra gli operatori e tra questi e le persone che vivono l'esperienza del disturbo mentale, hanno messo in discussione i tempi e i luoghi dell’agire e con essi la persistenza raggelante delle gerarchie. Abbiamo dovuto rivisitare radicalmente la dimensione del tempo e del luogo (dell’OP, della clinica, del terapeutico): non più i luoghi e i tempi della malattia, ma luoghi e tempi del quotidiano  che si trasformano mentre cresce la visibilità della persona nel raccontare e vivere la sua storia.
Per chiudere l’ultimo manicomio giudiziario: il viaggio di stopOPG in Sicilia 15 febbraio 2017
Il comitato nazionale di stopOPG, accompagnato da quello regionale, è stato impegnato per due giorni con una mobilitazione in Sicilia, venerdì 10 e sabato 11 febbraio, per visitare e soprattutto rivendicare l’immediata chiusura dell’ultimo Ospedale Psichiatrico Giudiziario ancora aperto, quello di Barcellona Pozzo di Gotto, ...
Chiude l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino. 13 febbraio 2017
Dopo le dimissioni questa settimana degli ultimi tre internati, seppure con grave ritardo, e grazie anche al lavoro del Commissario Franco Corleone, è finalmente stato raggiunto il risultato di una lunga mobilitazione. Nella sede dell’ex OPG sono ancora detenute sette persone, che dovranno essere assistite in ...
Cantiere salute mentale 4. Per arrestare il declino 13 febbraio 2017
di Peppe Dell'Acqua Qualche premessa per cogliere il senso della scelta di campo che siamo stati e siamo obbligati a fare. Provo a dire con le parole che ho, alcune ragioni delle scelte che ritengo largamente condivise all’interno dei movimenti e delle associazioni per la salute mentale e del forum. Il cantiere che immaginiamo deve proporre (e motivare) un ruolo di programmazione e di verifica più forte da parte del Governo centrale (se mai accadrà nei prossimi mesi che ci sia un governo che voglia curarsi della salute mentale) con l’obiettivo di ridurre, definendo standard per esempio, il divario intollerabile tra le diverse aree del paese ( vedi F. Starace , Ultimi in Europa e il Rapporto sulla salute mentale 2015 “Analisi dei dati del Sistema Informativo per la Salute Mentale).
Ogni ritorno era negato. 10 febbraio 2017
"A Trieste, nel manicomio di San Giovanni, la ricostruzione identitaria e il tentativo di ricomporre le fratture così profonde nelle storie delle persone diventavano, di giorno in giorno, un imperativo categorico. Dovevamo ascoltare e favorire il racconto dell’altro. Non bastava mai. Le vie d’uscita si potevano trovare soltanto nella trasformazione, seppure lenta, del quotidiano. Bisognava tornare nei luoghi che da anni le persone avevano lasciato. Era necessario stare insieme per ore e per giornate intere.
Page 1 of 5912345»102030...Last »