Punti di vista
27 gennaio. L’amnesia della psichiatria 26 gennaio 2017
di Peppe Dell’Acqua e Silvia D’Autilia* Ernest Lossa, bambino tedesco, zingaro, di minoranza Jenisch, ritenuto insufficiente mentale venne ucciso con un’iniezione letale quando aveva 14 anni. Aveva resistito per più di 6 anni ai tentativi di esecuzioni. Sembra invece che fosse particolarmente simpatico, servizievole e intelligente, tanto da ingraziarsi infermieri e aguzzini, resistendo nel chiuso dell’istituto alle violenze e alle vessazioni. Riusciva sempre a rubare una mela, a farsi dare una doppia razione di minestra o una coperta. Al compimento del quattordicesimo anno, una diligente e corpulenta infermiera non fu capace di sottrarsi all’ordine. La singolare e struggente storia di Lossa è diventata un libro e poi un film presentato al Giffoni Film Festival del 2016 ed è in corso di pubblicazione la sua storia in italiano.
Il manicomio che non vuole morire 10 novembre 2016
di Piero Cipriano Ehi, dico a voi, laggiù in Sicilia, voi di Barcellona Pozzo di Gotto, lo sentite questo lamento di animale morente? E a Secondigliano? Vi arriva questo rantolo cupo che non si decide a esalare l’ultimo fiato? E a voialtri, poco più su, ad Aversa, non vi risuona nelle orecchie un ...
La notte della psichiatria 6 settembre 2016
di Fabrizio Starace (*) Un commento al racconto di Di Petta (vedi il racconto) Il compito delle scienze sociali, secondo Domenico De Masi, è “essere moleste”, evidenziando nel rassicurante riprodursi della realtà contraddizioni e incompatibilità che possono risultare fastidiose, ...
Combattere la paura del diverso 16 agosto 2016
di Susanna Camusso. Alle Iscritte e agli Iscritti della Cgil La Cgil è una grande organizzazione sindacale aperta, fondata sulla libertà di adesione, che non conosce e rifiuta discriminazioni di carattere religioso o di provenienza geografica. Democrazia e libertà sono il nostro dna e sono il fondamento della nostra Costituzione. Sono questi principi ...
Dopo la preghiera comune 16 agosto 2016
di Luigi Benevelli Da tempo sono frequenti e non provocano più “scandalo” le occasioni di partecipazione di cristiani ai riti religiosi degli ebrei e di ebrei ai riti dei cristiani. Qualche scandalo e meraviglia ha creato invece la preghiera comune di cristiani e maomettani dei giorni passati in alcune chiese di ...
La linea del colore. Il mondo non può tornare indietro 20 luglio 2016
di Luigi Benevelli [Dedico questa citazione alla memoria delle migliaia di afroamericani USA morti mentre erano nelle mani della polizia, alla memoria dei poliziotti bianchi uccisi il 7 luglio scorso a Dallas da Xavier Johnson, afroamericano, e di Emmanuel Chidi Namdi, nigeriano, morto lo stesso 7 luglio dopo essere stato colpito a ...
La SocietĂ  dei devianti tra distopia e riluttanza 8 giugno 2016
di Gennaro Pisano. Questo scritto non pretende di essere una recensione o un pezzo di critica letteraria. E’ solo la descrizione di una molteplicità di emozioni, riflessioni e utopie che il libro di Piero Cipriano ha suscitato in me. E’ solo ...
Una legge? Sono perplesso 6 giugno 2016
di Luigi Benevelli. Il servizio sanitario nazionale è sottoposto da anni a disinvestimenti, violente tensioni che lo  impoveriscono, frantumano, via via separando le attività di prevenzione dal lavoro di cura, la medicina ospedaliera da quella riabilitativa e di comunità, l’emergenza-urgenza da tutto il resto, la sanità dal sociale. Per questo chi opta per un modello “ecologico” di salute dovrebbe confermare le ragioni e l’ispirazione generale della legge 833/78, difendere il servizio sanitario nazionale.
Essendo un propugnatore di una nuova legge 29 maggio 2016
di Franco Rotelli. Leggo e sento  spunti di dibattito attorno all'idea di proporre una nuova legge in materia di politiche di salute mentale. Ovvio e naturale che esistano in proposito i più disparati pareri, vuoi molto sensati, vuoi  davvero stravaganti.
Un cantiere per rilanciare la sfida 24 maggio 2016
di Peppe Dell’Acqua. Negli ultimi decenni, come da tempo andiamo dicendo, malgrado le denunce e le evidenze, i servizi sono diventati sempre meno accoglienti  e la disomogeneità tra le differenti regioni è diventata non più tollerabile.Lo scorso aprile per iniziativa dell’onorevole Ezio Casati e del capogruppo del Pd alla camera dei deputati, Ettore Rosato, si è discusso di una proposta di legge, a ruolo col n° 2233, per una salute mentale “ più accogliente e più giusta” .
Page 1 of 2212345»1020...Last »