Punti di vista
La SocietĂ  dei devianti tra distopia e riluttanza 8 giugno 2016
di Gennaro Pisano. Questo scritto non pretende di essere una recensione o un pezzo di critica letteraria. E’ solo la descrizione di una molteplicità di emozioni, riflessioni e utopie che il libro di Piero Cipriano ha suscitato in me. E’ solo ...
Una legge? Sono perplesso 6 giugno 2016
di Luigi Benevelli. Il servizio sanitario nazionale è sottoposto da anni a disinvestimenti, violente tensioni che lo  impoveriscono, frantumano, via via separando le attività di prevenzione dal lavoro di cura, la medicina ospedaliera da quella riabilitativa e di comunità, l’emergenza-urgenza da tutto il resto, la sanità dal sociale. Per questo chi opta per un modello “ecologico” di salute dovrebbe confermare le ragioni e l’ispirazione generale della legge 833/78, difendere il servizio sanitario nazionale.
Essendo un propugnatore di una nuova legge 29 maggio 2016
di Franco Rotelli. Leggo e sento  spunti di dibattito attorno all'idea di proporre una nuova legge in materia di politiche di salute mentale. Ovvio e naturale che esistano in proposito i più disparati pareri, vuoi molto sensati, vuoi  davvero stravaganti.
Un cantiere per rilanciare la sfida 24 maggio 2016
di Peppe Dell’Acqua. Negli ultimi decenni, come da tempo andiamo dicendo, malgrado le denunce e le evidenze, i servizi sono diventati sempre meno accoglienti  e la disomogeneità tra le differenti regioni è diventata non più tollerabile.Lo scorso aprile per iniziativa dell’onorevole Ezio Casati e del capogruppo del Pd alla camera dei deputati, Ettore Rosato, si è discusso di una proposta di legge, a ruolo col n° 2233, per una salute mentale “ più accogliente e più giusta” .
Ancora sui numeri dei Tso a Napoli 17 maggio 2016
Sempre più urgente un sistema di monitoraggio nazionale di Alessio Maione (Associazione Sergio Piro) I dati sui trattamenti sanitari obbligatori a Napoli di cui all’articolo “La salute mentale nei quartieri degradati” (Repubblica di Napoli del 21 aprile, a firma T. Capacchione ...
Una nuova legge per la salute mentale? 17 maggio 2016
di Maria Grazia Giannichedda. Una legge è lo strumento adatto, di questi tempi, per attivare una politica nazionale di salute mentale? Prima di entrare nel merito del progetto n.2233 depositato alla Camera dei deputati il 27 marzo 2014 e presentato dal Partito democratico lo scorso 7 aprile, è questa la domanda di fondo a cui è necessario rispondere. Non c’è dubbio infatti che interventi incisivi siano necessari per interrompere la spirale in discesa che i servizi di salute mentale hanno imboccato da tempo per molte e diverse ragioni, ma una legge nazionale è lo strumento giusto?
I numeri inventati e la Salute Mentale a Napoli. Una precisazione. 5 maggio 2016
di  Fedele Maurano. Il 21 aprile è stato pubblicato nelle pagine dell’edizione locale di Napoli della Repubblica l’articolo “I TSO a Napoli e la pratica della contenzione” a firma di Alessio Maione e Teresa Capacchione (vedi l'articolo) in ...
Salute Mentale. Si apre un cantiere 15 aprile 2016
di Peppe Dell'Acqua. In apertura dei lavori del seminario del 7 aprile (vedi), l’onorevole Rosato, presidente del gruppo parlamentare PD, ha annunciato l’apertura di un cantiere, in perfetta coerenza con la linea del Presidente del Consiglio. La discussione che ne è seguita ha posto le basi per confronto, anche se difficile, che dovrà portare ai cambiamenti che, da tempo, desideriamo. Non possiamo che essere attenti e partecipi all’opportunità che il Governo si accinge a disporre. La relazione introduttiva dell’onorevole
Alcune considerazioni in merito alla p.d.l. 2233 o “legge 181” 6 aprile 2016
di Luigi Colaianni. La proposta di legge n. 2233, “Norme per valorizzare, in continuità con la legge 13 maggio 1978, n. 180, la partecipazione attiva di utenti, familiari, operatori e cittadini nei servizi di salute mentale e per promuovere equità di cure nel territorio nazionale”, evidenzia insieme intenzioni condivisibili e proposte ...
Gli ideologismi sclerotizzati. Risposta di un familiare agli psichiatri romani a proposito di Rems e psicopatici 29 dicembre 2015
di Roberto Morsucci (*). Vorrei iniziare con un consiglio: parlare difficile per darsi un tono non serve, anzi talvolta si rischia di non fare una gran figura. Parlare di "nuovi tossici esogeni di abuso" invece che usare il termine "droghe" è ...
Page 5 of 25« First...«34567»1020...Last »