Da leggere: Ausmerzen. vite indegne di essere vissute

9788806210175Nel giorno della memoria non possiamo non ricordare il lavoro straordinario di Marco Paolini:  “Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute” (Einaudi, 2012)

«Ausmerzen ha un suono dolce e un’origine popolare.
È una parola di pastori, sa di terra, ne senti l’odore.
Ha un suono dolce ma significa qualcosa di duro, che va fatto a marzo.
Prima della transumanza, gli agnelli, le pecore che non reggono la marcia, vanno soppressi».

«Questa Ăš la storia di uno sterminio di massa conosciuto come Aktion T4. T4 sta per Tiergartenstraße numero 4, un indirizzo di Berlino. Durante Aktion T4 sono stati uccisi e passati per il camino circa trecentomila esseri umani classificati come “vite indegne di essere vissute”…
Cominciarono a morire prima dei campi di concentramento, prima degli zingari, prima degli ebrei, prima degli omosessuali e degli antinazisti e continuarono a morire dopo, dopo la liberazione, dopo che il resto era finito».

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo