È il tempo di cambiare. Conferenza regionale sulla salute mentale in Lombardia

changeMilano, piazza Duomo 14 – Palazzo Reale, Sala Conferenze

2 Ottobre 2020 – dalle 9:00 alle 13.30

Il Garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Milano promuove il convegno È il tempo di cambiare – Conferenza regionale sulla salute mentale in Lombardia.

Questa conferenza regionale vuole essere l’avvio di un cambiamento dei servizi, a cui seguiranno analoghe conferenze in altre regioni promosse dal Coordinamento nazionale della Conferenza salute mentale che sostiene questa iniziativa allo scopo di trovare concordanze su una piattaforma comune nazionale per riportare ad unità la frammentazione dei venti sistemi regionali.

Verranno scandagliati i temi principali della salute mentale: la prevenzione, l’integrazione tra ospedale e territorio e il coinvolgimento dei medici di Medicina generale e dei Comuni, il servizio h 24, le risorse e la loro distribuzione tra residenze e territorio, i budget di salute per una vita indipendente, i diritti, il superamento della contenzione, la formazione, l’utilizzo delle misure di sicurezza (Rems), la sanità penitenziaria, l’etno-psichiatria e gli immigrati, il carcere e la salute mentale.

In programma contributi istituzionali della politica nazionale e regionale, del Comune di Milano e di rappresentanti dei Comuni lombardi, dei servizi pubblici di salute mentale della Lombardia, del Terzo settore, dei rappresentanti degli utenti, dei familiari, del sindacato della Funzione pubblica e delle organizzazioni sindacali lombarde, oltre che delle associazioni regionali e del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Milano.

Posti limitati, iscrizione a: garante.diritti@comune.milano.it

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Garante diritti persone private della libertà del Comune di Milano.

Qui il programma.

Articoli Correlati:

Share

Un Commento a “È il tempo di cambiare. Conferenza regionale sulla salute mentale in Lombardia”

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo