E se il pazzo non è pericoloso ma è lui a venir aggredito?

violenza-9996d4A seguito dell’uscita su varie testate della notizia della violenza subita a Roma da una donna ospite di un Centro di Igiene Mentale, il responsabile del settore salute mentale della Fondazione Di Liegro, ha redatto il seguente comunicato stampa:

A Roma non si esauriscono i casi di violenza ed emarginazione nei confronti di persone con disagio psichico

Un commento di Josè Mannu, psichiatra responsabile scientifico salute mentale della Fondazione Internazionale Don Luigi Di Liegro, all’episodio di violenza di via Saredo

La notizia di una donna adescata profittando della sua fragilità psichica e poi violentata e ridotta in fin di vita è solo una punta di iceberg di una condizione in cui le persone che attraversano un periodo di disagio psichico grave si trovano a dover affrontare. Purtroppo queste situazioni passano normalmente sotto silenzio mentre una grande risonanza viene data ad episodi in cui una persona con disagio psichico diventa aggressore. Eppure la condizione di vittima di soprusi da parte di queste persone è la norma mentre la condizione di aggressore è l’eccezione.

Ma è proprio questo l’aspetto preoccupante: sfruttare una persona con disagio psichico non fa notizia se non in casi  estremi, come quello segnalato dall’articolo apparso ieri su testate locali e nazionali. Sfruttare le persone in condizione di fragilità è cosa di tutti i giorni ed è per questo che la Fondazione Don Luigi Di Liegro ha optato per un coinvolgimento forte, deciso, nelle problematiche della salute mentale.

Queste sono persone, vittime che non hanno voce e noi sentiamo come dovere morale dare loro voce, contro quelle notizie dei media che cercano di far passare come carnefici coloro che tutte le statistiche nazionali e internazionali definiscono vittime.

Felici per l’accoglienza e l’assistenza che questa donna ha avuto, preoccupati perché ancora manca una adeguata prevenzione e difesa prima che questi fatti accadano.

Non basta dare due pillole negli ambulatori, la persona si sostiene e si cura nel quotidiano svolgersi della vita fatta spesso di solitudine e disperazione dietro le alte mura dello stigma sociale.

Roma 10 Novembre 2011

Josè Mannu

FONDAZIONE INTERNAZIONALE DON LUIGI DI LlEGRO onlus

info@fondazionediliegro.it

www.fondazionediliegro.it

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo