Firenze, i pazienti del servizio di salute mentale diventano attori

Si chiama ‘‘Sussulti’ ed è la rassegna teatrale che prende il via all’ex Fila giovedì 18 gennaio. In programma commedie, monologhi, spettacoli con tematiche legate al sociale, spettacoli di teatro danza.

Da giovedì 18 gennaio all’Exfila di Firenze, quinte aperte su una rassegna teatrale incentrata sul valore del teatro come strumento sociale. Si chiama “Sussulti – rassegna di teatro e trasformazione sociale” ed è organizzata dal Coordinamento Teatro Come Differenza, in collaborazione con l’associazione Bottega Del Tempo che cura il progetto Cirkoloco, teso all’inserimento lavorativo di persone con disagio mentale e che opera nello spazio bar dell’Exfila, con il sostegno del Comitato Arci di Firenze e dell’associazione Exfila.

In programma commedie, monologhi, spettacoli con tematiche legate al sociale, spettacoli di teatro danza. Tanti show con attori disparati, alcuni dei quali pazienti del servizio di salute mentale. La rassegna teatrale che prende avvio dal prossimo giovedì è frutto, in primis, della stretta collaborazione tra Sfumature in atto, una delle cinque realtà di teatro sociale (con Isole Comprese Teatro, Arte In Corso, Arbus, Es-Teatro) che compongono il Coordinamento Teatro Come Differenza e la Bottega del tempo, impegnati da tempo nella palazzina.

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo