Franco Basaglia. Una riflessione a 40 anni dalla morte

francobasagliaUna biografia che si legge, o si rilegge, con grande interesse, e che ricostruisce avvenimenti lontani che nulla hanno perduto della loro febbrile attualità.

Eugenio Borgna

A quarant’anni esatti dalla sua scomparsa, la figura di Franco Basaglia continua a essere di oggetto di discussioni e profonde riflessioni. Dopo il grande successo della prima edizione (2001), uscita anche in traduzione francese e spagnola, la monografia Franco Basaglia a cura di Mario Colucci e Pierangelo Di Vittorio, aggiornata e arricchita dall’illuminante prefazione di Eugenio Borgna, ricostruisce il complesso profilo umano e intellettuale di Franco Basaglia, l’intreccio di passione filosofica e impegno politico, di riflessione teorica e sperimentazione medica e istituzionale.

Dal precoce interesse per le correnti psichiatriche d’impronta fenomenologica ed esistenzialistica alla prima comunità terapeutica di Gorizia; dal movimento anti-istituzionale ispirato alle analisi critiche di Foucault e Goffman alla creazione di Psichiatria democratica; fino all’esperienza più emblematica, quella del San Giovanni di Trieste, in cui sono poste le basi per il definitivo superamento dei manicomi e per la legge 180.

Colucci e Di Vittorio ripercorrono le tappe significative di un pensiero e di una pratica terapeutica autenticamente rivoluzionari e pienamente iscritti nel panorama culturale del Novecento.

Il volume viene presentato giovedì 18 giugno alle 17.30 in diretta su Zoom e sulle pagine Facebook di Collana 180 e di Alpha Beta Verlag. Dialogano con gli autori Marino Sinibaldi e Gian Antonio Stella, introduce Peppe Dell’Acqua.

Articoli Correlati:

Share

Un Commento a “Franco Basaglia. Una riflessione a 40 anni dalla morte”

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo