Impazzire si può! Il primo convegno che avrà un programma definitivo … solo a fine convegno!
logo

(immagine dedicataci da Kuno Khon, pittore inediale)

Si sono moltiplicate le presenze attive e partecipi delle persone che hanno avuto esperienza diretta del disturbo mentale e dei servizi. Il loro contributo é apparso sempre consapevole e fondamentale per una conoscenza delle dinamiche di funzionamento dei sistemi di cura e della loro capacità di promuovere percorsi individuali di ripresa e di emancipazione, o inversamente della loro rigidità e incapacità di mettere al centro le persone, le famiglie e i soggetti della comunità coinvolti ed interessati alla questione della salute mentale. Queste persone si sono rappresentate anche come soggetti collettivi, che si aggregano a partire da esperienze nate nei Centri Diurni o nei Centri di Salute Mentale, nelle cooperative sociali, da gruppi di auto-mutuo aiuto, da associazioni culturali, artistiche, sportive e di promozione della salute mentale. Questa voce non può restare confinata in un ambito “allo scopo dedicato” ma deve attraversare tutte le questioni critiche presenti nel campo, a partire da un impulso costruttivo al miglioramento della qualità dei servizi, fino alla possibilità di rappresentanza formale negli ambiti aziendali, presso gli enti locali, nelle situazioni pubbliche, nelle politiche per la salute e la cittadinanza. Deve essere possibile reperire forme di sostegno economico per la crescita di iniziative in questo senso, ma soprattutto attuare un riconoscimento di potere e valore. La questione della guarigione, ovvero delle possibilità individuali “di farcela”, deve poter seguire i percorsi per la “normalità” e guidare la crescita delle persone

Il programma

Lunedì 21 giugno

Mattino

ore 10.00 –  Direzione del Dipartimento Salute Mentale

Arrivo, benvenuto, accoglienza

Iscrizione, primi contatti, orientamento

Ore 11.30 – 13.00 Teatrino di San Giovanni

Introduzione e presentazione del convegno

Aprono i lavori Maria Grazia Bertelloni (Presidente Rete Regionale Toscana Utenti s.m.) e Silva Bon (Presidente Ass. Luna e l’Altra). Interverranno Roberto Dipiazza (Sindaco di Trieste), Maria Teresa Bassa Poropat (Presidente della Provincia), Franco Rotelli (Presidente Ass. Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo), Grazia Sinossi (Presidente Ass. AFaSoP Trieste), Girolamo Digilio (Vice Presidente UNASaM), Gigi Bettoli (Legacoop nazionale)

Box lunch – distribuito presso Padiglione “M”

Pomeriggio

Ore  15.00 – 16.30 Teatrino di San Giovanni

Saluti del Direttore Generale dell’ASS1 “triestina”, Fabio Samani

Chi siamo?

I gruppi, le associazioni e le persone si presentano e si tracciano insieme le prime linee di lavoro delle 4 giornate

Ore  16.30 – 18.30 Teatrino di San Giovanni

1. Condividere saperi ed esperienze per fare salute mentale nella comunità

L’intenzione è di ascoltare e mettere alla prova i professionali che hanno attraversato le storie recenti del cambiamento, di ritrovare fondamenti etici, culturali e politici e di offrire un disegno di sistemi di servizi di salute mentale coerente e a quei principi conseguente.

Primo tema

Che cos’è psichiatria

Introduce Franco Rotelli, discute Federico Scarpa

Condividere l’esperienza della deistituzionalizzazione. Passaggi e s/nodi del cambiamento

Secondo tema

Che cos’è guarigione

Introduce Roberto Mezzina, discute Silvana Hvalic

Trovare parole comuni sulla questione centrale del convegn

Sera

Dalle 21.00 – Circolo EtnoBlog (riva Traiana 1/3)

Festa della Musica Europea

Organizzata in collaborazione con Radio Fragola, Polisportiva Fuoric’entro

Martedì 22 giugno

Mattino

Ore 9.00 -  12.30 Teatrino di San Giovanni

1. Condividere saperi ed esperienze per fare salute mentale nella comunità

L’intenzione è di ascoltare e mettere alla prova i professionali che hanno attraversato le storie recenti del cambiamento e di offrire un disegno di sistemi di servizi di salute mentale coerente e conseguente

Terzo tema

Leggi, diritti e diritti negati

Introduce Giovanna Del Giudice, discute Luigi Balzano

Conoscenze e strategie per rendere spendibile il diritto riconosciuto

Quarto tema

Genere e psichiatria

Introduce Assunta Signorelli, discute Gabriella Feriani

Essere donna e vivere l’esperienza del disturbo mentale

Quinto tema

Lavorare, abitare, vivere la città

Introduce Pina Ridente, discute Pino Poropat

Percorsi di cura e risorse per realizzarli

Sesto tema

Organizzazione del DSM: le “buone pratiche”

Introduce Peppe Dell’Acqua, discute Roberto Morsucci

Servizi orientati alla guarigione. Organizzazione, programmi, procedure dei DSM. Le buone pratiche possibili

Box lunch – distribuito presso Padiglione “M”

Pomeriggio

Ore 15.00 – 18.00 Direzione DSM, Meeting Point

Condividere le immagini dei luoghi che ci troviamo ad attraversare

Le associazioni e le persone triestine accompagnano gli ospiti in visita ai servizi della salute mentale

Sera

Dalle 20.30 – Stabilimento Balneare “Ausonia” (Riva Traiana 1)

Una serata in riva al mare

Radio Fragola organizza una serata, a ingresso libero, con possibilità di grigliata, schermi per il mondiale e la  musica con un Concerto live di Gappa e DJ set delle Radio della salute mentale insieme ai rappers  Zona Rossa Krew

Mercoledì 23 giugno

Mattino

Ore 9.00 -12.30 Teatrino di San Giovanni

2. Condividere saperi ed esperienze per fare salute mentale nella comunità

L’intenzione è quella di mettere in gioco conoscenze che nascono da quanto le persone vivono e hanno vissuto nell’attraversare l’esperienza della “malattia”, dei sistemi di salute mentale, delle cure e dalla scoperta della guarigione possibile, della sua dimensione etica, politica e sociale.

Primo tema

Narrazione, consapevolezza, protagonismo

Conducono Alice Banfi, Massimo Cirri, Federico Scarpa

Esperienze di partecipazione nei percorsi di cura, di ripresa e di guarigione

Fabrizio Gifuni leggerà “De-generazione”, contributo al convegno inviato da Raskolnikov / Nicola Pasa, Ass. Mondo di Holden

In contemporanea

Ore 9.00 – 12.30  Spazio Villas:

Raduno nazionale delle Radio per la salute mentale

Aderiscono: Radio Fragola (Trieste), Rete 180 (Mantova), Radio Fuori Onda (Roma), Radio Shock (Piacenza), Radio DNA (Senigallia), Radio Liberamente (Modena), Psicoradio (Bologna), la redazione di Collegamenti (Pisa) e una nuova Radio, appena in partenza, di Perugia e altre che arriveranno via etere
Si tenterà di registrare una trasmissione insieme che verrà trasmessa da tutte le emittenti

Box lunch – distribuito presso Padiglione “M”

Pomeriggio

Ore 15.00 – 18.00 – Teatrino di San Giovanni

La Carta di Trieste. Proposta per un codice etico per giornalisti e operatori dell’informazione che trattano notizie concernenti cittadini con disturbo mentale e questioni legate alla salute mentale in genere

Le persone che hanno vissuto, vivono l’esperienza interrogano i giornalisti e finalmente dicono come diversamente vorrebbero si parlasse di salute mentale.

Lettura e discussione della  prima bozza della Carta di Trieste, codice deontologico per i giornalisti come la Carta di Treviso per i minori e i soggetti deboli e la Carta di Roma per i richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti.

Intervengono: Roberto Natale (Segretario della Federazione Nazionale della Stampa Italiana), Santo Della Volpe, Fabrizio Ravelli, Pier Aldo Rovatti, Peppe Giulietti, Massimo Cirri, Maurizio Cattaruzza, Kenka Lekovich, Iva Testa, Carla Toffoletti, Laura Berti, Gabriella Ziani.

Porterà il suo contributo Fabrizio Gifuni parlando dell’impatto comunicativo che il film “C’era una volta la città dei matti” ha prodotto. E’ previsto un intervento telefonico di Dacia Maraini di commento e a sostegno della carta.

Sera

Dalle 18.00 – Parco di San Giovanni, nei pressi della Chiesa

La tradizionale festa della vigilia: I falò di San Giovanni/Sveto Ivanski Kresovi.

Organizzata dalla Ass. “Franco Basaglia” e dalla Coop. il Posto delle Fragole accoglie gli ospiti del convegno con musica, cibo etnico, grigliate e mercatini.

Dalle 20.30 spazio musica con Gaspare Palmieri, detto Gappa, il gruppo dei Giovani Barcolani e il concerto della Grande Orchestra del Club Zyp e, in anteprima nazionale i Zona Rossa Krew, gruppo rap de L’Aquila, presentano “La città dei Matti”.

Poco prima delle 24.00 la Banda Birimbao accenderà il tradizionale “Falò di San Giovanni”.

Giovedì 24 giugno

Mattino:

Ore 9.00 – 12.30 Teatrino di San Giovanni

2. Condividere saperi ed esperienze per fare salute mentale nella comunità

L’intenzione è quella di mettere in gioco conoscenze e esperienze che nascono da quanto le persone vivono e hanno vissuto nell’attraversamento dell’esperienza della “malattia”, dei sistemi di salute mentale, della guarigione, della scoperta della dimensione etica, politica e sociale

Secondo tema

Responsabilità, diritti, cittadinanza

Coordinano Maria Grazia Bertelloni, Silva Bon, Franco Rotelli

Esperienze di partecipazione nei percorsi di cura, di ripresa e di guarigione

Claudio Misculin , Ass. Accademia della Follia, legge “Il sogno che conduce alla follia”, contributo inviato da un ex psicotico anonimo

Box lunch – distribuito presso Padiglione “M”

Pomeriggio

Ore 14.30 – 17.30  Teatrino di San Giovanni

Organizzare reti, indicare le “Buone Pratiche”, impegnarsi per il riconoscimento concreto dei diritti

L’intenzione è quella di cominciare a rendere presente nei nostri incontri la necessità di servizi di salute mentale orientati alla guarigione, sottoscrivere un documento che affermi diritti e possibilità, far diventare reti di partecipazione le esperienze e le presenze al convegno.

 

Eventi collaterali (che possono essere più estesi e organizzati in corso del convegno):

Lunedì 21, Ore 18.00 – Campo “Soncini” (via Soncini 40)

Incontro di calcio Ass Fuoric’entro Trieste Vs Ass. Como Cheria Sassari

Un segno della persistenza del legame tra le associazioni triestine e sarde, nel segno della resistenza a chi vuole riportare indietro ogni cosa

Mercoledì 23, Ore 18.00 – Spazio Rosa

Nico Pitrelli presenta il libro A distanza d’offesa” a cura di Antonio Esposito e Luigia Melillo (Ad Est dell’Equatore Ed., 2010). Un libro che, partendo dalla questione migranti, indaga le modalità che abbiamo di confrontarci con l’Altro. Discorsi di razzismo che non necessitano della razza ma rendono straniero chiunque viva fuori dai fortini sociali della normalità

Dal lunedì 21 a mercoledì 23 – Spazio Rosa

Mostra di Pittura di Giordano Floreancig: Gli Ultimi … Normali

Evento organizzato da NADIRpro. Mercoledì 23 performance dell’autore che brucerà delle tele sul falò di San Giovanni

Dal lunedì 21 a mercoledì 23 – Parco di San Giovanni

Il laboratorio multimediale HeadMadeLab “un pensiero digitale”, autore della sigla del convegno, riprenderà  momenti significativi all’interno degli incontri e realizzerà brevi interviste tra i presenti che verranno raccolte, montate e presentate nella giornata conclusiva

Per tutto il convegno – Teatrino

All’interno delle sessioni congressuali, L’Accademia della Follia leggerà alcuni tra i contributi al convegno pervenuti

Per tutto il convegno – Spazio Rosa

Spazio espositivo di libri, manufatti, prodotti autogestito dagli espositori (Si prega, ai fini organizzativi, di prendere preventivo contatto con la Segreteria Organizzativa).

Per tutto il convegno – Piazzale Canestrini 1, orario 16.00 – 19.00

Museo Multimediale “Oltre il Giardino”

Tavoli interattivi per visitare documenti, foto e video storici. Aperto tutti i pomeriggi.

 

Segreteria Organizzativa presso Direzione Dipartimento di Salute Mentale

Via Weiss, 5 – Trieste, tel. 040 3997353 – 7439, fax: 040 3997363

mail: forumsegreteria@yahoo.it

www.forumsalutementale.it

 

Il convegno è organizzato dalle associazioni  “Club Zyp”, Polisportiva “Fuoric’entro”, “Franco Basaglia”, “Luna e l’altra”, “L’Accademia della Follia”, “Articolo 32”, Ass. NADIRpro, in collaborazione col Dipartimento di Salute Mentale di Trieste.

Hanno aderito, assieme al Patrocinio della Provincia di Trieste e del Comune di Trieste:

Fondazione Franca e Franco Basaglia, Le parole ritrovate, Ass. Tutti Per Volta Roma, Ass. Il Nostro Spazio-Ein Platz für uns di Bolzano, Ass. Mondo di Holden La Spezia, Ass. Il Filo d’Arianna Valle del Serchio (LU), Ass. Il Gabbiano Martina Franca, Ass. AsSOSalute Verona, Ass. Matilde Viareggio, Ass. Como Cheria Sassari, Ass. Psiche2000 Dolo (VE), Ass. Rosaspina Pistoia, Ass. Sentichiparla Pistoia, Ass. Mafalda Pistoia, Gruppo Donne San Marcello Pistoiese,

LegaCoopSoc Nazionale, Coop. Confini TS, Coop. Lister TS, Coop. San Pantaleone TS, Coop. La Collina TS, Coop. La Piazzetta TS, Coop. Lavoratori Uniti Franco Basaglia TS, Coop. Posto delle Fragole TS, Coop. Duemilauno Agenzia Sociale TS, Coop. “L.Ri” TS, Coop. Demos TS, Descò TS, Coop. La.Co.Sa. Mantova, Coop. L’Adelfia Alessano (LE), Coop. ACTL Terni, Coop. La Mimosa Grassano (MT), AMA-Linea di Sconfine Gorizia, Coop. Cecilia Roma

programma_stampabile

soluzioni_alberghiere

Albo B&B Trieste

Pianta parco San Giovanni

Articoli Correlati:

Share

Un Commento a “Impazzire si può! Il primo convegno che avrà un programma definitivo … solo a fine convegno!”

  1. [...] il corso della giornata a partire dalle ore 9 si svolgerà l’incontro nazionale “Impazzire si può” organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale – Ass n.1 Triestina (Per informazioni: [...]

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo