La costruzione partecipata della rete pugliese per la tutela della salute mentale

27868039_10213490698533731_4589694185549499040_n

Intervento di Ricardo Ierna a Lecce come 180amici Puglia del Centro Marco Cavallo di Latiano al seminario: “La costruzione partecipata della rete pugliese per la tutela della salute mentale” promosso dal Movimento “Rompiamo il silenzio” per la tutela della salute mentale pugliese:

“Noi in questo momento incarniamo una contraddizione. Ci siamo dovuti inventare il lavoro…perchĂ© non esistono politiche del lavoro realmente al servizio della classe oppressa. Abbiamo dovuto inventare un abitare reale perchè non esistono politiche abitative degne di questo nome. Abbiamo utilizzato uno strumento democratico di partecipazione collettiva come l’assemblea perchè non esiste nel lavoro quotidiano dei servizi. Noi in questo diciamo di fare salute mentale ma in realtĂ  facciamo una lotta politica per cambiare questa societĂ  e le sue istituzioni. E questo ci costringe ad una dialettica permanente con le istituzioni, gli amministratori e la politica.
Noi crediamo che solo a partire da un ruolo reale di protagonismo nei tavoli istituzionali e sociali sia possibile cambiare la psichiatria di questo paese. Altrimenti la psichiatria rimarrĂ  una questione in mano agli psichiatri e alla politica e qualsiasi dichiarazione di intenti reciclerĂ  una situazione giĂ  vecchia, una situazione senza futuro.
40 anni fa abbiamo “violentato” una societĂ  costringendola a fare i conti con le sue contraddizioni. Oggi siamo costretti a “violentare” la politica perchè sentiamo uno scollamento tra i decisori politici, i tecnici e la cittadinanza. In entrambi i casi non abbiamo scelta. O la salute mentale tornerĂ  ad essere costruzione sociale e lotta politica per il cambiamento della societĂ  e le sue istituzioni e scienza al servizio dei bisogni della classe oppressa, o non sarĂ .”

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo