Marco Cavallo va!

2011-06-22 at 16-21-43È arrivato venerdĂŹ sera, primo luglio, a L’Aquila. È stato accolto dai ragazzi del 3 32 a Collemaggio. Erano pronte le bandiere. La murgia, tamburi, i cappelli di Potenza pronti per il corteo. Una pioggia interminabile ha impedito la festa in piazza ma non l’incontro con Niki Vendola nel tendone dell’assemblea cittadina. Basaglia e Marco Cavallo nelle parole di Vendola hanno emozionato il tendone stracolmo. Gli aquilani hanno ricordato l’arrivo del cavallo a Collemaggio nel 1984. Quella volta attraversò il manicomio, si fermò in tutti i reparti e portò fuori tante persone. Vendola ha chiesto al cavallo di sostenere la seconda rivoluzione: le persone finalmente, consapevoli, partecipi e protagoniste.

Sabato 9 luglio è stato a Viareggio, alla “Presa della Pastiglia” con tutti gli amici del forum Versilia e con Giuliano Scabia, Giovanna Del Giudice e Vito D’Anza.

Domenica 10 è volato a Roma per stare con Fabrizio Gifuni a Linea 35, festival visionario nell’ex-Lavanderia, padiglione 31 a Santa Maria della PietĂ . Con partenza da Piazza Millesimo, Marco Cavallo ha attraversato le strade di Monte Mario per raggiungere il Festival Visionario “Linea 35″ al S.Maria della PietĂ . Per la prima volta la macchina teatrale realizzata nel Manicomio di Trieste nel 1973 è entrato nell’Ex Manicomio di Roma. Ancora una volta, nella pancia azzurra di Marco Cavallo, le idee, i desideri, i bisogni che ancora hanno la forza e la voglia di riemergere

MartedÏ 12, straordinario, è stato al Teatro Valle occupato dai lavoratori dello spettacolo, con Giuliano Scabia e Fabrizio Gifuni, per portare tutta la sua forza e la sua esperienza

VenerdĂŹ 15 sarĂ  a Livorno con speciali amici teatranti alla festa dell’unitĂ  e nella piazza della Repubblica.

Non stanco il 18 luglio sarà a San Cipriano d’Aversa, in terra di gomorra, invitato da “Nuove cucine organizzate” e il 19 con le cooperative sociali in corteo a Caserta.
In agosto vorrebbe riposare sul carso ventoso che tanto ama.

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo