Napoli. I diritti fondamentali delle persone con disabilità

locandina 28 novembre hqNell’ambito del Forum Salute Mentale, dei movimenti e delle associazioni che, nella piazza aperta che il Forum vuole essere, si incontrano, si è venuto via via elaborando con il contributo di molti il Disegno di Legge 2850, finalizzato allo sviluppo dei principi della legge 180/1978. Il Ddl è stato presentato il 19 settembre al Senato dalla senatrice Nerina Dirindin e dal senatore Luigi Manconi. Più di 40 parlamentari di varie appartenenze politiche hanno sottoscritto il testo che vanta come primi firmatari oltre ai presentatori anche Sergio Zavoli. Alcune società scientifiche hanno già espresso apprezzamento sul testo e, ovviamente, cercheremo le più ampie convergenze possibili. E’ nostra intenzione far sì che questo testo sia in Parlamento contestualmente all’avvio della prossima Legislatura. Sarà importante da ora in avanti non solo sottoscriverne l’adesione ma anche promuoverne conoscenza e diffusione in tutti gli ambiti che frequentiamo.

Saranno preziosi i dibattiti e gli incontri che riusciremo a realizzare; come pure suggerimenti e proposte su aspetti particolari che non modifichino l’impianto complessivo del ddl. Le motivazioni che ci hanno spinto sono riportate nella relazione di accompagnamento al disegno di legge e derivano dalla considerazione delle gravi criticità in cui versano i servizi di salute mentale in tutto il territorio nazionale a causa dell’insufficiente applicazione dei principi e degli orientamenti fissati dalla Legge 180 (che vanno in tutto e per tutto salvaguardati e promossi).

Ci motiva anche il giudizio di non sufficiente adeguatezza di testi in materia giacenti da tempo alla Camera.

Le presentazioni della legge sono già cominciate e dovunque hanno rappresentato un pretesto per ritrovarsi e immaginare cose migliori.

Martedì 28 novembre, a Napoli all’Università Suor Orsola Benincasa, alle ore 14, presentazione del ddl e incontro con gli studenti (vedi programma)

locandina 28 novembre hq

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo