Speciale Basaglia: 31 agosto 1980

 ”Una sfilata di gondole nere va verso l’isola di San Michele. Venezia sotto una bufera di vento e di pioggia, accompagna Franco Basaglia, l’uomo che ha voluto cancellare la vergogna dei manicomi, morto due giorni prima di tumore al cervello. Ironia della sorte o sorte dell’ironia? I centoventimila pazzi patentati e rinchiusi nei 94 ospedali della Repubblica Italiana salutano la loro breve stagione di libertĂ , smorzando i loro sorrisi negati rientrando nel buio dell’indifferenza e della sofferenza man mano che il corteo si dilegua nella pioggia e nel vento e si cancella nella laguna. Relitti del sociale. naufragheranno aggrappati alla improbabile zattera della legislazione e alle inadempienze di una riforma sanitaria che, relitto anch’essa, navigherĂ  precariamente condotta da nocchieri di piccolo cabotaggio”

Due anni fa, in occasione dei 30 anni della Legge 180, i matti dell’Accademia della Follia hanno fatto qualcosa di straordinario, coniugando in una emozionante performance teatrale, passione e rigore scientifico, emozioni e poesia.

Con la regia di Giuliano Scabia hanno messo in scena un atto unico di Gianni Fenzi, attore, regista, scrittore. “La Luce di dentro”

Articoli Correlati:

Share

2 Commenti a “Speciale Basaglia: 31 agosto 1980”

  1. è sempre un’emozione che mi fa accapponare la pelle e scendere una lacrima, è una tempesta di ricordi, è un passato che è sempre presente, è una sequenza di immagini, di nomi e di volti, è l’impalcatura della mia formazione
    grazie a franco e grazie a voi che mi avete dato tanto e continuate ad esserci e sempre..ciao cristina, ti voglio bene!

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo