Per Pistoia, il CNB per l’abolizione della contenzione

cnbIl parere “La contenzione: problemi bioetici” affronta il tema della contenzione così come applicata ai pazienti psichiatrici e agli anziani, con particolare riguardo alle forme di contenzione meccanica, che piĂą sollevano riserve dal punto di vista etico e giuridico. Numerose prese di posizione di organismi internazionali e dello stesso Comitato in precedenti pareri (circa la salute mentale e l’assistenza agli anziani)hanno giĂ  indicato con chiarezza l’obiettivo del superamento della contenzione, che è da considerarsi un residuo della cultura manicomiale. Ciononostante, tale pratica risulta essere tuttora applicata, in forma non eccezionale. Pur offrendo stimoli utili, le esperienze di servizi no – restraint, che hanno scelto come buona prassi di non applicare l a contenzione meccanica, sono ancora molto limitate. In piĂą, non esiste un’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni adeguata alla gravitĂ  del problema, che viene alla ribalta in occasione di tragiche conseguenze mortali occorse alle persone so ttoposte a contenzione. Nonostante la scarsitĂ  degli studi in merito, indicazioni emergono dalla ricerca circa le variabili che piĂą incidono sul ricorso alla contenzione: la cultura, l’organizzazione dei servizi, l’atteggiamento degli operatori rivestono u n ruolo decisivo, piĂą della gravitĂ  dei pazienti e del loro profilo psicopatologico. Ciò dimostra che si può fare a meno di legare le persone e il successo di programmi tesi a monitorare e ridurre questa pratica confermano questa indicazione. Per queste ra gioni, il CNB ribadisce l’orizzonte bioetico del superamento della contenzione, nell’ambito di un nuovo paradigma della cura fondato sul riconoscimento della persona come tale (prima ancora che come malato e malata), portatrice di diritti. Il rispetto dell ’autonomia e della dignitĂ  della persona è anche il presupposto per un intervento terapeutico efficace.

(vedi l’abstract oppure il testo completo)

ABSTRACT_La_contenzione

CNB_CONTENZIONE-aprile 2015

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo