Sassari: dopo lo “fratto” a 2 gruppi appartamento … Voglio tornare a casa mia!

Comitato “A Casa Mia”: Abbiamo deciso si realizzare questo video per offrire un’immagine di Sassari e dei suoi abitanti diversa da quella emersa dai fatti del 6 luglio scorso.

Fatti di pregiudizi, di ignoranza e di paura della diversità, che invece ci accomuna tutte e tutti. Fatti di interessi economici e di inumana gestione della sofferenza umana. Fatti che non riflettono le buone prassi delle politiche della salute mentale di cui Sassari è stata protagonista negli ultimi anni, con gli inserimenti lavorativi, gli affidi familiari, i laboratori, le iniziative culturali, gli studi, gli incontri, la creazione di una rete nazionale con cui costruire percorsi nuovi.

 

180 le adesioni ricevute in meno di due ore, al Comitato A Casa Mia, costituitosi in seguito al triste fatto di cronaca: questa è la risposta che la città ha dato. Un Comitato composto da associazioni e da cittadini del territorio sassarese, regionale e nazionale, per esprimere piena solidarietà ai nove cittadini protagonisti, loro malgrado, di questa vicenda.

Tutti i membri, informati dell’avvenuto e sulle dinamiche di attivazione e di svolgimento dei progetti di abitare assistito, hanno scelto liberamente di sostenere la campagna del Comitato, unendosi alla richiesta delle nove persone arbitrariamente sgomberate, che ancora oggi dichiarano “VOGLIO TORNARE A CASA MIA”.

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo