Spending Review: al via raccolta firme per il diritto alla Salute

“Colpire gli sprechi ma fermare i tagli lineari”

Roma, 11 luglio – Al via la raccolta di firme a sostegno dell’appello “Per il diritto alla Salute: colpire gli sprechi, spendere meglio, ma fermare i Tagli!”- promosso dai rappresentanti di associazioni impegnate nel welfare socio sanitario – in relazione ai tagli lineari contenuti nel decreto sulla Spending Review. Un appello dove si sottolinea come “la spesa pubblica per il welfare è un investimento per accrescere il benessere, la coesione sociale, l’occupazione, lo stesso PIL, indispensabile in tempo di crisi e necessario per la ripresa economica”. Perciò la spending review, come sostengono i promotori dell’appello, “deve e può servire a garantire il diritto alla salute e all’assistenza socio sanitaria, se riqualifica la spesa pubblica. Mentre le manovre finanziarie degli ultimi anni, e il decreto appena approvato dal Governo, tagliano in modo lineare il finanziamento per la sanità e l’assistenza”.

Di fronte al “momento difficilissimo”, i promotori si dichiarano disponibili a  contribuire al risanamento e alla ripresa. Ma, avvertono: “Se l’emergenza in cui ci troviamo impone scelte difficili, queste non possono e non devono compromettere il modello universale del nostro Servizio Sanitario Nazionale, impedire ancora l’esistenza dei livelli essenziali per l’assistenza sociale e colpire ancora una volta le persone più deboli”. Per questo, ritengono che la discussione parlamentare sul decreto vada accompagnata da una grande “mobilitazione”. Infine, concludono chiedendo a Ministro della Salute, Conferenza delle Regioni, ANCI e Parlamento di aprire subito un confronto con le Associazioni e con il Sindacato, per scongiurare la logica dei tagli lineari, e assumere precisi impegni per riqualificare il Servizio Socio Sanitario pubblico e universale, a garanzia dei diritti di cittadinanza sanciti dalla Costituzione.

Le prima autorevoli firme che promuovono l’appello “Per il diritto alla Salute: colpire gli sprechi, spendere meglio, ma fermare i Tagli !” sono di Pietro Barbieri Presidente FISH Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, Giorgio Bignami Presidente Forum Droghe, Don Luigi Ciotti Presidente Gruppo Abele, Giovanna Del Giudice Portavoce Forum Salute Mentale, Nerina Dirindin SOS Sanità, Antonio Gaudioso Segretario generale Cittadinanzattiva, Maria Grazia Giannichedda Presidente Fondazione Basaglia, Patrizio Gonnella Presidente Antigone, Gavino Maciocco Coordinatore SaluteInternazionale.info, Michele Mangano Presidente Auser, Paola Menetti presidente Legacoopsociali, Don Giovanni Nervo Presidente onorario Fondazione Zancan, già Fondatore e primo presidente Caritas Italiana, Franco Rotelli Presidente Conferenza mondiale per la salute mentale “F. Basaglia”, Gisella Trincas Presidente Unasam (Unione Nazionale Associazioni per la Salute Mentale), Tiziano Vecchiato Direttore Fondazione Zancan, Don Armando Zappolini Presidente CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza)

Per firmare l’appello:

http://www.petizionionline.it/petizione/per-il-diritto-alla-salute-colpire-gli-sprechi-spendere-meglio-ma-fermare-i-tagli/7539
http://www.superando.it/2012/07/11/spendere-meglio-ma-fermare-i-tagli
http://www.gruppoabele.org/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3213

ALLEGATO: l’Appello con le prime autorevoli firme
APPELLO DIRITTO SALUTE con FIRME – d-1

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo