Sventata la chiusura della salute mentale di Montedidio

In seguito alle garanzie fornite dai vertici della ASL NA 1 Centro il comitato Montedidio (composto da familiari, utenti, lavoratori mobbizzati e operatori) ha deciso di rinunciare all’occupazione a tempo indeterminato dei locali della Salute Mentale Di San Ferdinando, Chiaia, Posillipo e Capri siti invia Monte di Dio 25.

E’ una grande vittoria di un movimento spontaneo – apartitico ma non apolitico- per la difesa dei diritti ci…vili dei sofferenti più vessati della sanità pubblica e privata, i pazienti psichiatrici.

In queste ore si starebbero approntando i locali Asl del Molosiglio per accogliere le attività sociosanitarie della nostra salute mentale, sotto sfratto per morosità.

Raffaele di Francia,del Comitato Montedidio, ribadisce tuttavia la volontà di riprendere l’agitazione – insieme alle numerose realtà politiche grandi e piccole, territoriali e istituzionali che hanno sostenuto in modi diversi la faticosa lotta contro la chiusura del centro – se giochi di potere oramai intollerabili all’interno della ASL dovessero ancora una volta bloccare il trasferimento della salute mentale da Montedidio al Molosiglio, o impedire la prosecuzione delle attività terapeutiche del centro.

Un ringraziamento speciale all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e a Gerardo Marotta per il loro indispensabile sostegno.

L’intero comitato ringrazia inoltre lo scrittore Erri De Luca per gli splendidi versi dedicati ai pazienti di Montedidio, per la loro potenza evocativa e comunicativa a un tempo. Grazie Erri.

Firmato: Il Comitato Montedidio

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo