180
A Terni 180 piastrelle per i quarant’anni della Legge Basaglia lunedì, novembre 4th, 2019
Di Redazione Terni in Rete [articolo pubblicato su Terni in Rete] Si chiama Opera #Terni 180 il pannello murario di 180 piastrelle in terracotta, disegnate da cittadini ed utenti dei centri diurni dell’Azienda Usl Umbria 2 di Terni “Leonardo” e ...
Una psichiatria sul bordo dell’implosione giovedì, ottobre 10th, 2019
Di Mario Colucci Il modello dei servizi di salute mentale di Trieste come fonte d’ispirazione per una riforma della psichiatria in Francia: è quanto emerso dalla giornata di presentazione dei due rapporti della Commissione Affari Sociali del parlamento transalpino ...
[Dopo il convegno] A supporto della candidatura al Nobel Peace Prize sabato, ottobre 5th, 2019
Di Gianni Peteani [intervento letto dall'attore radiofonico Marco Puntin in occasione del convegno Good Practice Services: Promoting Human Rights & Recovery in Mental Health] Quest’area non era affatto quella che voleva sembrare. Un’apparenza ordinata, delimitata e circoscritta. Un nucleo urbano isolato ai ...
[Dopo il convegno] L’International Community Panel Franco Basaglia per la Candidatura al Premio Nobel per la Pace mercoledì, ottobre 2nd, 2019
A sostenere in prima persona la proposta di candidatura al Nobel per la Pace del gruppo di Franco Basaglia e della psichiatria triestina è Gianni Peteani, non uno psichiatra ma il figlio di Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia, Deportata ...
Riflessioni attorno alla Legge 180 domenica, settembre 22nd, 2019
Di Angelo Venchiarutti e Peppe Dell'Acqua [parte del contributo pubblicato nel fascicolo n. 2/2019 della Rivista Responsabilità medica - Diritto e pratica clinica] Angelo Venchiarutti Circa quaranta anni fa, il 13 maggio 1978, veniva approvata dal nostro Parlamento la legge 180, poi ...
La salute mentale a 40 anni dalla legge 180 mercoledì, luglio 31st, 2019
Faro di Roma, quotidiano di informazione, riporta quanto dichiarato da Paolo Ciani, vice Presidente della Commissione Salute della Regione Lazio e consigliere di DEMOS – Democrazia Solidale, in occasione della visita alla REMS di Palombara Sabina....
Collana 180. Archivio critico della salute mentale – Prima della Legge 180 domenica, giugno 30th, 2019
Roma, maggio 1978. In un’Italia ancora scossa per l’omicidio del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, il Parlamento approva un disegno di legge dal titolo "Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori". Si tratta dell’atto di nascita della riforma psichiatrica, la cosiddetta Legge 180, che stabilisce la chiusura degli ospedali ...
Prima della Legge 180 domenica, giugno 30th, 2019
La Conferenza Nazionale per la Salute Mentale è stata un momento di grande entusiasmo, passione e partecipazione. Riteniamo tuttavia che ritornare alle radici e, per i più giovani, leggere quanto accaduto in quegli anni possa diventare un concreto momento di crescita, di cui proprio nei giorni romani abbiamo sentito il bisogno.
Ancora una morte per TSO (?) martedì, maggio 28th, 2019
Per una psichiatria gentile Di Peppe Dell’Acqua Continuano ipotesi di proposte di abolizione del trattamento sanitario obbligatorio e di introduzione dell'amministratore di sostegno, di avvocati e di giudici. Si tratta di proposte che, seppure possano essere riconosciute per il loro contenuto di spingere oltre ...
13 maggio 1978 domenica, maggio 12th, 2019
[Scritto tratto da (Tra parentesi) La vera storia di un'impensabile rivoluzione, spettacolo con Massimo Cirri e Peppe Dell'Acqua, in scena dal 15 al 24 maggio presso il Teatro Rossetti di Trieste] Nel gennaio 1977 Michele Zanetti e Franco Basaglia annunciano che il magnifico frenocomio dell’imperial regia città di Trieste– si chiamava così quando è nato, sotto l’Austria – finalmente chiude. Poi c’è un’altra accelerazione, una delle tante in questa storia, perché si sta discutendo in Italia della riforma sanitaria e bisognerà affrontare la questione dei manicomi, sono un pezzo della sanità, la salute mentale. E poi bisogna fare ancora più in fretta, perché nella primavera del ‘78 c’è un referendum del Partito Radicale che chiede l’abrogazione della vecchia legge che sostiene il manicomio. Allora c’è il rischio di un vuoto legislativo, bisogna stralciare un pezzo della riforma sanitaria e decidere alla svelta. E non è facile decidere in quei mesi, perché sono i mesi in cui viene rapito Aldo Moro, Primo Ministro, rapito dalle Brigate Rosse, poi viene ucciso il 9 maggio 1978. Il giorno dopo si riunisce la Commissione che deve decidere. Aldo Moro c’entra tantissimo in questa storia. C’entra tragicamente e c’entra anche per la luminosità del suo lavoro.
Page 1 of 2212345»1020...Last »