180
Da Marco Cavallo a oggi: i 40 anni della legge Basaglia giovedì, maggio 10th, 2018
Il Corriere della Sera, 29 aprile 2018 di Elena Tebano Marco Cavallo uscì dal manicomio una bella domenica di marzo. Azzurro come il cielo di primavera, arrivò fino a Piazza Unità, il cuore di Trieste, accompagnato da almeno ...
Malattia mentale, l’esperienza di Trieste e Gorizia dove i ‘matti’ sono persone lunedì, maggio 7th, 2018
E' l'isola che c'è, dove il pensiero del padre della 180 è diventato realtà. I centri di salute mentale sono sempre aperti. E qui si spende meno della media. La professoressa ...
La rivoluzione Basaglia, quando l’Italia diventò civile domenica, maggio 6th, 2018
La rivoluzione Basaglia, quando l'Italia diventò civile Quarant’anni fa la legge 180 che cancellò i manicomi.  Ma molto resta anc Quarant’anni fa la legge 180 che cancellò i manicomi.  Ma molto resta ancora da fare Di Luigi Manconi Prima, bisogna conoscere il prima . In caso contrario, non si può discutere seriamente del dopo: ovvero i quattro decenni trascorsi da quando, nel 1978, il Parlamento approvò la legge 180 in materia di “Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori”. E il prima era fatto di quella condizione di spoliazione e annichilimento che - come scrisse Primo Levi a proposito di altre e più lontane situazioni - rende l’individuo «materia umana». Lo riduce, cioè, alla sua sofferenza fisica e alla sua corporeità dolente. Così erano gli esseri umani - uomini e donne di tutte le età - rinchiusi nei manicomi e nei loro dispositivi di prigionia: sbarre, camicie di forza, cinghie e legacci, letti di contenzione.
Matti ancora da slegare a quarant’anni dalla Legge Basaglia mercoledì, maggio 2nd, 2018
di Antonella Barina In Italia ci sono 320 reparti di psichiatria, all’interno di ospedali generici, dove si ricovera chi è in fase di sofferenza acuta. Di questi 320 Servizi psichiatrici di diagnosi e cura, Spdc (si chiamano così), solo una ventina ...
40#180 L’eredità della legge 180 nelle parole di Franco Rotelli giovedì, aprile 5th, 2018
6 Aprile ore 10.00 Frattamaggiore Autidorium ASL NA2 Nord Via Padre Mario, Vergara 228
40#180 W Marco Cavallo giovedì, aprile 5th, 2018
Il cavallo blu simbolo della libertà dei matti arriva a Fucecchio per farci galoppare con la fantasia e riflettere sui percorsi di inclusione a 40 anni dalla legge Basaglia -->Programma Marco Cavallo Fucecchio
40#180 Il mondo là fuori giovedì, aprile 5th, 2018
Il malato psichiatrico a quarnt'anni dalla legge 180: Giovedì 12 Aprile 2018 --->locandina basaglia
40#180. Le 3 giornate di Firenze. Il Manicomio invisibile. martedì, marzo 27th, 2018
Si è concluso il ciclo di incontri dell’iniziativa il Manicomio invisibile, organizzata in occasione del 40° anniversario della legge Basaglia dai collettivi Codice Rosso di medicina e Laboratorio 15 di Psicologia dell’università di Firenze. Una tre giorni all’insegna della legge 180 che ha permesso agli studenti di approfondire l’esperienza basagliana e la situazione attuale della cura del disagio psichico. I temi toccati sono stati molti, grazie anche ad un’ampia partecipazione da parte degli studenti che hanno riempito le aule e i luoghi di dibattito, portando le loro domande e riflessioni agli interlocutori, psichiatri e psicologi provenienti da diverse realtà italiane.
I 40 anni della Legge 180 sabato, marzo 24th, 2018
Di dr. Giorgio Colombo I 40 anni della Legge 180 Perché incontrarci a ragionare  sulla legge 180, dopo quarant’anni, concentrandoci sui temi della fragilità e della pericolosità? Credo che  la legge abbia in sé un nucleo di incompiutezza che si protende verso il futuro e sollecita la nostra riflessione, come fosse una sfida a realizzare principi irrinunciabili, anche correndo rischi prevedibili, accettati  e condivisi. Siamo qui perché, oggi, noi siamo il futuro della 180  e  dobbiamo conoscere e capire che cosa ha significato e  significhi per i pazienti e le loro famiglie, per la comunità a cui appartengono, per i servizi e per gli operatori che se ne prendono cura.
Aldo Moro era stato rapito. 58 giorni dopo la 180. giovedì, marzo 15th, 2018
di Peppe Dell’Acqua La mattina di giovedì 16 marzo sono a Barcola. Nella stanzetta che chiamiamo dei colloqui e dell’accoglienza sto parlando con la mamma e il papà di una giovane donna in quel momento ospite al Centro. La stanza si trova proprio all’ingresso, la prima sulla destra. Molti ospiti abituali quando arrivano aprono la porta per salutare. Quella mattina, sono circa le nove e mezza quando: “Hanno rapito Aldo Moro – urla entrando Paolo – le brigate rosse hanno rapito Aldo Moro. Cinque morti…” Faccio un cenno bonario di assenso, conosco da due anni Paolo e il suo delirio. Gli dico: “Va bene, va bene Paolo aspetta che finisco con questi signori e ne parliamo”.
Page 6 of 23« First...«45678»1020...Last »