Basaglia
San Giusto d’Oro 2016. Un premio collettivo domenica, novembre 27th, 2016
Alle migliaia di operatori che hanno costruito il cambiamento e che oggi, con impegno, continuano ad andare avanti. Il discorso di Roberto Mezzina Gentili signore e signori, signor Sindaco, ho l’onore, in quanto attuale direttore del Dipartimento di Salute Mentale, di essere ...
In memoria di Franco B. sabato, agosto 29th, 2015
di Franco Rotelli. Interrogarsi sulle ragioni della follia: a volte frutto di ben comprensibili gironi concentrici di sopraffazioni e miserie, altre volte della fragilità di corpi segnati, altre volte di una renitenza o di una opposizione incauta e con troppi fragili strumenti a fronte della geometrica potenza nemica, altre volte incorporazione dell'aggressore, altrove altro ancora. Quasi mai effetto di una linearità causale, la follia è sempre enormemente mutante per variare di relazioni, di sguardi, di reazioni e contro reazioni modificabili. Destini enormemente sensibili a ciò che attorno si costituisce o si progetta.
L’almanacco di Franco Rotelli venerdì, giugno 26th, 2015
Di Piero Del Giudice L’istituzione inventata/Almanacco. Trieste 1971-2010 (pag. 330, AlphaBeta editore, Bolzano, 2015, distribuzione via amazon) è il libro di Franco Rotelli - direttore dei servizi di salute mentale e poi direttore ASL di Trieste - che racconta l’esperienza triestina ...
Breve resoconto del Forum di Pistoia, “continuiamo a volare alti nel cielo…” giovedì, giugno 11th, 2015
di Anita Eusebi Più di trecento le persone che hanno attraversato il 4-5-6 giugno la “piazza” del Forum Salute Mentale. L’ottava edizione dell’incontro nazionale, tenutasi a Pistoia, ha visto la partecipazione attenta di operatori, persone che hanno vissuto o vivono l’esperienza della sofferenza mentale, familiari, sindacalisti, avvocati, magistrati e giornalisti provenienti da tutta Italia, e ha rappresentato un importante momento di confronto tra diverse generazioni, dai co-fondatori del Forum agli operatori e persone altrimenti interessate a vario livello al mondo della salute mentale che di recente hanno iniziato a collaborare attivamente con il Forum.
Salerno: concerto rock per dare avvio a una petizione per intitolare una via a Franco Basaglia giovedì, giugno 11th, 2015
Sabato 20 giugno, nel Parco del Mercatello, l’associazione “Jenny è tornata” e le cooperative "Villaggio di Esteban" e "Capovolti" si fanno capofila per organizzare un mega concerto rock durante il quale partirà una raccolta firme per intitolare una strada della ...
Alda Merini: la primavera, la Terra Santa e l’eterno soccorritore. sabato, marzo 21st, 2015
di Silvia D'Autilia È la fine degli anni ’90, il cantautore Roberto Vecchioni decide di comporre una canzone per Alda Merini. Il titolo del brano “Canzone per Alda Merini”, appunto, non prestandosi a scelte denominative particolari, chiarisce fin da subito il motivo alla base della composizione: una dedica. Una manciata di minuti per raccontare un’esperienza. Qualche verso per illuminare un’esistenza.
A proposito di elettroshock … lunedì, marzo 2nd, 2015
Di Anita Eusebi. Sono nata negli anni Settanta. Gli anni in cui “la legge 180 ha spento l’elettricità nei manicomi”, come dice Nicola – alias Ascanio Celestini – nel testo teatrale e nel film omonimo La pecora nera. Fino ad allora ...
“Le carte e la memoria”- Ricordando Franca Ongaro Basaglia giovedì, gennaio 29th, 2015
Sabato 31 Gennaio 2015 ore 10.30 - 13.30 Isola di San Servolo, Venezia Ricordando Franca Ongaro Basaglia in occasione della presentazione dell'inventario dell'archivio della Fondazione. Dieci anni fa moriva a Venezia Franca Ongaro, protagonista, con il marito Franco Basaglia, di una delle più importanti stagioni del Novecento che ha portato in Italia alla distruzione del manicomio, alla promulgazione della legge 180 e alla nascita di una salute mentale territoriale. Per ricordarla, la Fondazione Franca e Franco Basaglia, con sede a Venezia, nell’isola di S. Servolo, promuove un incontro di riflessione e confronto sulla sua figura in occasione della presentazionedell’inventario del proprio archivio, riconosciuto d’interesse Storico Nazionale e Regionale a partire dal 2008. “Franca Ongaro Basaglia: dire e fare il cambiamento” e “Far memoria e politica del presente” saranno i due tavoli tematici attorno ai quali studiosi e ricercatori che hanno iniziato il loro percorso a fianco dei due intellettuali veneziani, si alterneranno nel corso della mattinata.
«Portami al mare». Riflessioni in ordine (quasi) sparso in occasione di “Impazzire si può 2014” giovedì, ottobre 9th, 2014
di Anita Eusebi “Impazzire si può”... Sì, certo che si può. Si può diventar matti, folli, avvelenati, schizofrenici, psicotici, depressi – e via diagnosi a non finire – quando la vita ti taglia il respiro di dolore, ingiustizie e miseria. E si può diventar matti anche senza che accada nulla di tutto questo. È spesso sufficiente che uno, un altro e un altro ancora ti puntino il dito addosso e ti dicano “matto”, in nome della loro “normalità” e del tuo essere “diverso”.
“Lo psichiatra ha una sola possibilità” (Franco Basaglia, 11 Marzo 1924 – 29 Agosto 1980) venerdì, agosto 29th, 2014
A più di 35 anni dalle conferenze che Franco Basaglia tenne in Brasile, di seguito una testimonianza raccolta da Ernesto Venturini. [...] Durante i seminari ribalta sugli interlocutori le domande che gli vengono poste, stimolando nuovi livelli di consapevolezza. Più volte dichiara di non avere le risposte, di essere lui stesso alla ricerca di una risposta. Detesta i luoghi comuni, sa che "è più facile convivere con il preconcetto che con la libertà". Particolarmente intenso è il suo soggiorno a Belo Horizonte. Dopo aver visitato alcuni ospedali psichiatrici della città, Basaglia si reca nella città di Barbacena, distante circa 170 chilometri, per conoscere un ospedale per cronici, la cosiddetta Colonia. L‘impressione prodotta da queste visite, e soprattutto quella prodotta da quest‘ultimo viaggio, è così intensa da lasciare Basaglia profondamente scosso e depresso.
Page 1 of 512345»