Basaglia
La salute mentale ha bisogno di comunità, ma il modello basagliano è sotto attacco sabato, luglio 17th, 2021
di Marco Dotti da Vita, 13 luglio L'esperienza socio-sanitaria di Trieste, nata dalla lezione di Basaglia, √® a rischio. Che cosa sta succedendo a Trieste? Ne parliamo con la psichiatra Maria Grazia Cogliati Dezza C'√® un modello, riconosciuto, che unisce cura, comunit√†, persona, inclusione sociale. √ą il modello che, a Trieste, inevitabilmente si lega a un'esperienza: quella basagliana di critica delle istituzioni totali e di pratica dell'essere presenti sul territorio, nei quartieri, in quei margini e periferie esistenziali dove si generano disagio e disuguaglianze. Eppure questo modello √® oggi al centro di numerosi attacchi. Per tante ragioni: economiche, ideologiche, politiche e culturali.Ne parliamo con¬†Maria Grazia Cogliati Dezza, psichiatra, gi√† responsabile del Distretto 2 e coordinatrice socio sanitaria dell'Azienda sanitaria triestina.
Trieste e l’eredit√† di Basaglia sabato, luglio 17th, 2021
di Federico Leoni da Doppio Zero, 13 luglio Il lungo addio Trieste √® sottosopra. La notizia √® che il nuovo direttore della psichiatria triestina √® figura destinata a segnare una netta discontinuit√† rispetto alla storia del luogo. Storia prestigiosa, legata alla presenza di Franco Basaglia, alle battaglie che lo avevano visto protagonista negli anni sessanta e settanta. Legata alla chiusura dei manicomi da lui fortemente propugnata e realizzata, e alla creazione di un modello di gestione della salute mentale modernissimo. A quarant'anni di distanza, viene giudicato da vari osservatori internazionali tra i migliori al mondo. Storia prestigiosa ma a quanto pare in via di dismissione. √ą l‚Äôultimo atto di un lungo addio. Il recente concorso per il rinnovo della direzione di uno dei servizi chiave della psichiatria triestina, a cui erano iscritti una decina di candidati, ha visto perdente, tra gli altri, uno psichiatra triestino cresciuto all'interno di quel modello e impegnato da trent‚Äôanni nella sua difesa e nel suo rinnovamento, Mario Colucci, una figura di clinico e di ricercatore di levatura indiscussa. E ha visto vincitore uno psichiatra, Pierfranco Trincas, legato a tutt'altro modello, quello oggi prevalente in ogni citt√† italiana, europea, occidentale. Modello non basagliano ma farmacologico, probabilmente contenitivo, certamente riduzionistico. In altri termini: psicofarmaci a gog√≤; pazienti legati ai letti; riduzione di quella cosa complessa e sfuggente che chiamiamo follia, intreccio inestricabile di vicende singole e collettive, enigma pieno di senso anche se difficilmente districabile, a un puro e semplice guasto biochimico.
In Friuli a rischio il modello basagliano venerdì, luglio 16th, 2021
di Linda Caglioni da Il fatto quotidiano, 4 luglio 2021 Nelle scorse settimane √® diventato direttore del Centro di salute mentale 1 di Trieste Pierfranco Trincas, medico sardo non basagliano. La denuncia: "Aveva punteggio inferiore degli altri candidati". E il timore √® che la nomina rientri in un pi√Ļ ampio progetto di erosione dei servizi di sanit√† pubblica a favore di un ulteriore avvicinamento al prototipo di medicina privata. Le testimonianze raccolte da ilfattoquotidiano.it di medici, familiari e pazienti ‚ÄúNon creiamo altri luoghi fatti per legare le persone‚ÄĚ.¬†Benedetto Saraceno, segretario generale dell‚ÄôInstitute of Global Mental Health di¬†Lisbona, √® tra coloro che sono intervenuti alla¬†conferenza nazionale per la salute mentale. Un appuntamento programmato da diverso tempo e che si √® tenuto in un momento in cui la psichiatria √® tornata a essere di grande attualit√†, dopo che in¬†Friuli-Venezia Giulia alcuni medici basagliani hanno denunciato presunte¬†irregolarit√† in un concorso per la nomina del direttore del¬†Centro di salute mentale 1 di Trieste. Dalla selezione, a cui hanno partecipato circa una decina di candidati, √® uscito vincitore¬†Pierfranco Trincas, medico sardo non basagliano che, prima della fase orale avvenuta a porte chiuse, partiva con un punteggio inferiore rispetto ai colleghi professionalmente cresciuti seguendo le tracce di¬†Franco Basaglia, lo psichiatra che 40 anni fa chiuse definitivamente i cancelli dei¬†manicomi.
Mostra “D3 – Diritti al cubo” a Gorizia sabato, giugno 12th, 2021
Presentata D3 - Diritti al cubo, a Gorizia. (fonte: ANSA, 12 giugno 2021) Con il titolo "D3" - Diritti al cubo, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia propone, per la prima volta e in anteprima assoluta, ...
Pretesti. All’ombra dei ciliegi giapponesi gioved√¨, gennaio 14th, 2021
Proseguono gli appuntamenti con la lettura promossi da Conferenza Basaglia per confrontarsi su concretezza dei bisogni e astrattezza dei diritti alla luce della pandemia e a partire dalla lezione basagliana. Protagonista dell’incontro di giovedì 14 gennaio sarà ...
Muccioli, o dell’anti Basaglia mercoled√¨, gennaio 6th, 2021
Il tempo mette ogni cosa in ordine, ogni cosa a suo posto. La serie Netflix, non sappiamo quanto consapevolmente, restituisce possibilità di lettura fuori dalle polemiche degli gli accadimenti intorno alla questione delle dipendenze sul finire degli anni ...
Buon anno venerdì, gennaio 1st, 2021
L’urgenza del cambiamento che Basaglia avvertiva drammaticamente è ciò che continua a sorprenderci ancora oggi. La possibilità di far crescere utopie, desideri, sogni di rivoluzioni gentili sembra che oggi ci sia data solo a patto che se ne rimandi la ...
Il gesto di Basaglia [2/2] domenica, dicembre 20th, 2020
Di Luca Negrogno Il testo √® apparso su Studi sulla questione criminale online La ‚Äúdisindividualizzazione‚ÄĚ e il rapporto con le lotte di base Partendo da una critica alla psichiatria positivista e attraversando la fenomenologia, Franco Basaglia riconnette l'epoch√® alla lotta per ...
Il gesto di Basaglia [1/2] domenica, dicembre 20th, 2020
Di Luca Negrogno Il testo è apparso su Studi sulla questione criminale online, la grafica di copertina è su gentile concessione di Luna Ledi Prestint Si tratta di un gesto che richiede il coraggio di uscire dal proprio ...
Quando i manicomi erano una fabbrica martedì, dicembre 15th, 2020
Di Luigi Benevelli √ą interessante, ma soprattutto importante la discussione innescata dalla bella recensione di Paolo Peloso al libro di Ernesto Venturini sulla fine dell‚Äôesperienza goriziana di Franco Basaglia. Secondo me, al fondo delle scelte allora fatte dal gruppo ...
Page 1 of 1612345»10...Last »