comunicare
A proposito dell’uso della parola schizofrenia sui quotidiani giovedì, luglio 15th, 2010
Di Lorenza Magliano Dalla fine degli anni 50, numerosi studi hanno sottolineato come i media diano delle malattie mentali un’immagine negativa, per lo più basata sui pregiudizi che vedono le persone con questi disturbi come pericolose, imprevedibili e inaffidabili. L’amplificazione, spesso inconsapevole, di questi pregiudizi da parte dei media incrementa le difficoltà ...
Informazione e salute mentale: appuntamento a ottobre per continuare i lavori su un codice etico mercoledì, luglio 14th, 2010
«La deontologia professionale è racchiusa in una semplice e difficile parola: onestà». Ne era convinto Indro Montanelli, ne sono convinti coloro, giornalisti in testa, che da 6 mesi stanno lavorando alla promozione di un codice deontologico per informare «con onestà» sui temi della salute mentale. È la Carta di Trieste, abbozzata durante il meeting triestino “Che cos’è salute mentale” del febbraio scorso e lanciata a giugno in occasione del convegno “Impazzire si può”.
Le ragioni della Carta di Trieste mercoledì, luglio 14th, 2010
di Mara Mazzola Da cosa deriva la necessità di un incontro tra giornalisti, operatori socio-sanitari, persone con esperienza diretta del disturbo mentale per discutere di comunicazione della salute mentale? «Per sgretolare lo stigma», dice Morena di Psicoradio Bologna: «attraverso la radio riusciamo a prendere parola anche noi, riusciamo a fare sentire le ...
Un sogno che si sta avverando mercoledì, luglio 14th, 2010
di Santo Della Volpe Come tutte le “carte” deontologiche nel mondo giornalistico, anche la Carta di Trieste nasce da un incontro; anzi,in questo caso, da più incontri. Il primo incontro è stato… una necessità:in una società dove il sapere immateriale, l’informazione per la conquista delle coscienze e dell’immaginario collettivo sono sempre di più terreno di scontro e di battaglia (politica ed a sua volta mediatica), anche chi soffre per la propria salute mentale e gli operatori che di Basaglia si sentono eredi e non orfani, hanno deciso di non restare “oggetti” della cronaca e dell’informazione, ma soggetti vitali, presenti per reclamare diritti e rapporti con il mondo della comunicazione.
La Carta di Trieste – codice etico per i giornalisti lunedì, giugno 28th, 2010
CARTA DI TRIESTE (bozza in lavoro del 23-06-2010)   Proposta per un codice etico/protocollo deontologico per giornalisti e operatori dell’informazione che trattano notizie concernenti cittadini con disturbo mentale e questioni legate alla salute mentale in generale   Con il presente protocollo, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale della Stampa ...
Il Presidente della FNSI, Roberto Natale: «Carta di Trieste per non emarginare con le parole sbagliate» lunedì, giugno 28th, 2010
TRIESTE Nasce in occasione di un incontro tra operatori con alcuni giornalisti, e prende corpo sulla scia della Carta di Roma il protocollo deontologico sulla corretta informazione in tema di immigrazione. La Carta di Trieste sta seguendo lo stesso percorso, com’è emerso ieri durante il “Forum Impazzire si può”, che ...
Presentata la Carta di Trieste: primo codice deontologico della stampa italiana per le notizie in tema di salute mentale mercoledì, giugno 23rd, 2010
“L'uso delle parole innanzitutto, non abbiamo paura di dire che c'è bisogno di educarci all'uso preciso delle parole”: lo ha detto a Trieste il Presidente fnsi Roberto Natale.
Giornalisti, nasce ‘Carta di Trieste’ su salute mentale mercoledì, giugno 23rd, 2010
Codice deontologico Ordine-Fnsi su invito Oms contro pregiudizi (ANSA) - TRIESTE, 23 GIU - E' nato a Trieste il primo codice deontologico per i giornalisti che si occupano di notizie riguardanti cittadini con disturbo mentale. La ''Carta di Trieste'', a trent'anni dall'approvazione della legge 180 ''Basaglia'' e' stata firmata oggi nel capoluogo ...
Effatà, lo strumento di dialogo dell’OPG di Reggio Emilia ha ripreso a parlare martedì, giugno 15th, 2010
Buondì, Effatà, lo strumento di dialogo dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Reggio Emilia, era fermo da un po'. Adesso ha ripreso a dialogare, perché scambiare voci tra dentro e fuori è fondamentale. Chiedersi se l'OPG faccia parte della stessa comunità di chi vive fuori è fondamentale. Condivisione e collaborazione sono lo stile, ...
I vostri contributi al convegno: Caro Direttore del TG 2 venerdì, giugno 4th, 2010
Circa tre anni fa, a Taranto, un medico che soffriva da tempo di una patologia psichiatrica ha ucciso a martellate la moglie e le due figlie. La notizia ha avuto una eco nazionale, tutti i giornali hanno sottolineato il legame tra patologia e omicidio. Anche il TG2 ha mandato in onda un ...
Page 6 of 6« First...«23456