contenzione
Per Pistoia, il CNB per l’abolizione della contenzione mercoledì, maggio 13th, 2015
Per queste ra gioni, il CNB ribadisce l’orizzonte bioetico del superamento della contenzione, nell’ambito di un nuovo paradigma della cura fondato sul riconoscimento della persona come tale (prima ancora che come malato e malata), portatrice di diritti. Il rispetto dell ’autonomia e della dignità della persona è anche il presupposto ...
Per Pistoia. Una campagna per abolire la contenzione domenica, maggio 3rd, 2015
La contenzione, le porte chiuse, la violazione del corpo rappresentano lesioni gravi dei diritti umani e sono pratiche mortificanti per chi le subisce e per chi le esercita. Sono la conseguenza dell’assolutizzazione del paradigma biologico e delle pratiche riduttive ad esso connesso. La rinuncia e la mortificazione degli operatori e la perdita delle infinite risorse che sguardi differenti e diversamente motivati possono introdurre nel campo del lavoro di cura sono una conseguenza drammatica.
Da leggere: Il nodo della contenzione domenica, maggio 3rd, 2015
Il nodo della contenzione Diritto, psichiatria e dignità della persona Stefano Rossi (a cura di) (Edizioni Alphabeta Verlag, 2015) Il volume trae origine dal convegno organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bergamo nel febbraio 2014. L’interesse suscitato e il vivace dibattito ...
Da leggere: e tu slegalo subito domenica, maggio 3rd, 2015
"… e tu slegalo subito" Sulla contenzione in psichiatria di Giovanna Del Giudice Introduzione di Eugenio Borgna (Edizioni Alphabeta Verlag, 2015) Il 22 giugno 2006 Giuseppe Casu muore nel Servizio psichiatrico di diagnosi e cura di Cagliari, legato al letto, ...
A proposito della tortura. giovedì, aprile 9th, 2015
Di Peppe Dell'Acqua. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia. Nel nostro paese non è previsto il reato di tortura. Ora il Parlamento pare voglia affrettarsi per votare una legge che è in lista d’attesa da anni. Già precedentemente il Comitato europeo per la prevenzione della tortura, delle pene e dei trattamenti inumani e degradanti, visitando gli ospedali psichiatrici giudiziari e prendendo atto della diffusione della pratica della contenzione, aveva richiamato il nostro paese a provvedere per cancellare queste persistenti vergogne.
Radio, contenzioni e digiuno mercoledì, marzo 18th, 2015
18 marzo, diciottesimo giorno Di Giovanni Rossi. Sono alla Fabbrica del Vapore. Là nel piazzale il TIR nero di Radio DeeJay, quello rosso fuoco di radio Italia e quello rosso Ferrari di radioRai. Ancora là nella grande navata di quella che fu la fabbrica, ed ora è la “cattedrale”, Renzo Arbore sta raccontando di Alto Gradimento, 14 anni di radio ogni giorno. Qui le radio della salute mentale si contano, si raccontano, si confrontano.
Tra contenzione e misure di sicurezza. La storia di Stefano martedì, marzo 17th, 2015
17 marzo, diciasettesimo giorno. Dove si racconta di un'adolescente che fa fatica a stare con gli altri e lo desidera tanto. Che già a 10 anni, allo sguardo medico e psicologico appare incontenibile. E allora, di lì a poco, contenzioni che non finiscono mai. Dei diagnosi e cura, delle ...
La contenzione? E’ terapeutica sabato, marzo 14th, 2015
14 marzo, quattordicesimo giorno. Venerdì 13 marzo, a “La Radio ne parla” che trasmetteva dal manicomio criminale modello di Castiglione, il Direttore Pinotti ha dichiarato che la contenzione è “gesto terapeutico necessario”. Di Anna Poma. La contenzione è un gesto terapeutico necessario, un trattamento a cui si ricorre di norma in tutti i Servizi di Diagnosi e Cura Psichiatrica, la sola pratica accreditata per impedire alle persone “malate di mente” di danneggiare se stesse o gli altri. E’ ovvio che nell’Opg di Castiglione delle Stiviere, il solo a completa conduzione sanitaria, quello buono in mezzo all’inferno di tutti gli altri (ci sono giardini qui, stanze in buono stato, personale preparato a costruire relazioni difficili, donne e non solo uomini internati) legare le persone ai letti sia lecito e persino auspicabile.
“Le carte e la memoria”- Ricordando Franca Ongaro Basaglia giovedì, gennaio 29th, 2015
Sabato 31 Gennaio 2015 ore 10.30 - 13.30 Isola di San Servolo, Venezia Ricordando Franca Ongaro Basaglia in occasione della presentazione dell'inventario dell'archivio della Fondazione. Dieci anni fa moriva a Venezia Franca Ongaro, protagonista, con il marito Franco Basaglia, di una delle più importanti stagioni del Novecento che ha portato in Italia alla distruzione del manicomio, alla promulgazione della legge 180 e alla nascita di una salute mentale territoriale. Per ricordarla, la Fondazione Franca e Franco Basaglia, con sede a Venezia, nell’isola di S. Servolo, promuove un incontro di riflessione e confronto sulla sua figura in occasione della presentazionedell’inventario del proprio archivio, riconosciuto d’interesse Storico Nazionale e Regionale a partire dal 2008. “Franca Ongaro Basaglia: dire e fare il cambiamento” e “Far memoria e politica del presente” saranno i due tavoli tematici attorno ai quali studiosi e ricercatori che hanno iniziato il loro percorso a fianco dei due intellettuali veneziani, si alterneranno nel corso della mattinata.
27 gennaio: per non dimenticare la psichiatria che dimentica e tutte le stragi umanitarie. martedì, gennaio 27th, 2015
di Silvia D'Autilia e Peppe Dell'Acqua Ausmerzen[1], per chi parla tedesco, ha un suono dolce, ma significa qualcosa di duro che va fatto in primavera. Prima della transumanza, gli agnelli e le pecore che non reggeranno la marcia, andranno soppressi. Tutto comincia ...
Page 9 of 21« First...«7891011»20...Last »