Dalla stampa
Tso e contenzione: silenzio sulle manette e chiacchiere stupide domenica, novembre 15th, 2015
E questo non per volontà delle forze dell’ordine, che hanno tutto il mio rispetto per il lavoro fondamentale e pericoloso che svolgono, ma per una deriva securitaria della salute mentale, conseguenza dello smantellamento della psichiatria territoriale e della concezione sociosanitaria del disturbo psichico.
Che Bindi esista e sia esistita mi pare una buona cosa martedì, novembre 3rd, 2015
Di Peppe Dell’Acqua “Io rimprovero alla Bindi la sua esistenza”, così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Non sono d’accordo. Non solo per una questione di buone maniere. L’onorevole Bindi è stata ministro della Sanità dal 1996 al 2000. In quei ...
Tutta la vita tra cliniche e Opg, missione per salvare un 20enne martedì, ottobre 20th, 2015
Il 17 ottobre 2015, sono entrato nell’Opg di Reggio Emilia con il senatore Luigi Manconi, Presidente della commissione per i diritti Umani. Inutile che vi descriva i luoghi e le atmosfere. Abbiamo fatto visita ad Antonio M., un giovane vicentino, appena ventenne, da 2 anni sottoposto a misura di sicurezza ( e altri 3 dovrebbe “scontarne”) e internato prima a Castiglione delle Stiviere e dallo scorso ottobre a Reggio. Della sua vicenda puoi leggere  su forum che si è occupato sempre di questa storia insensata (http://www.news-forumsalutementale.it/la-storia-minima-di-…/). Speriamo ora che si esca dalle insensatezze delle procedure dell’internamento e delle psichiatrie della pericolosità e che Antonio posa rapidamente accedere alla misura alternativa e al programma terapeutico già predisposto per lui. Il Presidente Manconi ha ascoltato molti internati e detenuti. Oggi in questo Opg ci sono poco meno di 70 persone tra detenuti e internati. Nel novembre 2013, Marco Cavallo ne aveva incontrato 175. Più che dimezzati. La legge 81sembra aver già prodotto tanto e tantissimo bisogna ancora fare. All’attenzione del presidente la presenza degli internati veneti, circa 20, per i quali quella regione continua colpevolmente a non elaborare programmi di rientro.
Lettera a On. Paola Boldrini: Manovra Ferrarese martedì, settembre 22nd, 2015
Gent. On. Paola Boldrini, abbiamo letto con sgomento e con preoccupazione l'articolo pubblicato nel quotidiano “La Nuova Ferrara” del 28 agosto 2015 in cui viene riportato un Suo rilevante interesse per la c.d. “Manovra Ferrarese” - da praticarsi nei confroni di “una persona in stato d'agitazione” per evitare che possa diventare ...
Bologna: i manicomi criminali sono un brutto ricordo, benvenuti alla “Rems” venerdì, settembre 18th, 2015
Chiusi i vecchi Opg, a Bologna c'è la "Casa degli Svizzeri". Stanze colorate e ping pong: per essere liberi di guarire. Fuori il filo spinato e le guardie, a ogni ora del giorno e della notte. Dentro le stanze col ...
Pericolosità o allarme sociale? mercoledì, settembre 9th, 2015
di Roberto Morsucci (*). Ora basta. Veramente non se ne può più. E' mai possibile che qualunque persona che commetta un'azione violenta sia da iscrivere di diritto fra i malati psichiatrici? E cosa mai sarà questa "pericolosità sociale" che ci viene condita in tutte le salse e sta stravolgendo tutta la nostra civiltà giuridica?
La manovra di Ferrara lunedì, settembre 7th, 2015
Pubblichiamo. Senza commenti. Paziente agitato, la "manovra ferrarese" arriva in parlamento La deputata estense Paola Boldrini intende chiedere un'audizione in commissione: il lavoro realizzato a Ferrara potrebbe rappresentare un modello nazionale, lo verificheremo con il personale tecnico. L'infermiere professionale Zaganelli: presenteremo la tecnica di contenzione in un congresso e ci hanno chiesto informazioni anche dal Veneto FERRARA. La “manovra ferrarese” per bloccare in sicurezza un uomo in stato d’agitazione, di cui ha dato notizia nei giorni scorsi la "Nuova Ferrara", sarà presto portata all’attenzione del parlamento. L’annuncio arriva dalla deputata ferrarese del Pd Paola Boldrini che chiederà un’audizione nelle commissioni di cui è componente: Affari sociali e Difesa. «Ho letto del lavoro svolto a Ferrara da operatori sanitari e forze dell’ordine, ne ho parlato con il personale che l'ha promosso e mi sembra assolutamente degno di interesse. Potrebbe essere assunto anche a modello nazionale. Ed è quello che intendo verificare proprio attraverso un approfondimento tecnico a livello parlamentare», ha anticipato alla “Nuova” la deputata. 
Ancora Torino. Ora il Tso apre agli immigrati lunedì, agosto 31st, 2015
(Agi) Torino, 29 ago. - Una donna egiziana e' stata sottoposta oggi pomeriggio a Tso, il trattamento sanitario obbligatorio, dopo che tra ieri e oggi, insieme ai quattro figli, ha occupato per due volte la carreggiata di una via del ...
Se c’è una cosa buona giovedì, agosto 13th, 2015
di Lorenza Magliano Non ci sono mai cose buone nella morte accidentale e traumatica di una persona. Però se una cosa buona c'è da registrare nella morte del signor Andrea Soldi su una panchina di Torino o in un'ambulanza nel caldo di agosto, è il dispiacere dei suoi molti amici. E' pure l'indignazione composta e  legittima dei molti conoscenti, la barista, il carabiniere pensionato col telefonino, l'impiegato delle Poste, che hanno visto e hanno testimoniato sull'onda dell'affetto.
Mauro aveva paura sabato, agosto 1st, 2015
di Anna Poma. Può accadere di perdere la testa, o forse il cuore, i confini, il senso della propria integrità, può accadere che non torni l’unico conto che davvero conta, quello che ci fa stare nel mondo senza sentircene oltraggiati, violati o in attesa che qualcosa venga a farlo. Può accadere ...
Page 7 of 17« First...«56789»10...Last »