pericolositĂ 
La pericolosità delle psichiatrie. Commento al numero 370/2016 di aut aut. lunedì, settembre 12th, 2016
di Silvia D'Autilia. [Pubblicato su Charta Sporca l'8 Settembre 2016 http://www.chartasporca.it/la-pericolosita-delle-psichiatrie/] Perché trovarsi davanti a un pazzo sapete che significa? Trovarsi davanti a uno che vi scrolla dalle fondamenta tutto quanto avete costruito in voi, attorno a voi, la logica, la logica ...
Terrorismo, criminalità e disturbi mentali. Perché non esiste un legame diretto sabato, settembre 3rd, 2016
di Pietro Pellegrini (*) I fatti di sangue accaduti recentemente in diversi paesi Europei hanno portato alcuni commentatori dei mass media a collegare le condotte criminali e terroristiche ai disturbi mentali. Si tratta di una lettura assai preoccupante che richiede alcune ...
Il diritto al processo mercoledì, giugno 22nd, 2016
di Pietro Pellegrini (*) Una serie di tragici e orribili fatti, femminicidi, omicidi, tentati omicidi, capitati nel nostro territorio e nel nostro paese preoccupano l’opinione pubblica e pongono domande di diversa natura che richiedono l’analisi di molteplici elementi biologici educativi, psicologici, sociali, economici, culturali, valoriali, giuridici, etici. Insieme a questo sono certamente utili una sensibilità per quanto attiene la sicurezza e la qualità della convivenza sociale e un’attenzione che contrasti ogni forma di indifferenza e disinteresse e aiuti mediante una vigilanza attiva a migliorare il delicato lavoro delle forze dell’ordine, dei servizi educativi, sociali e sanitari nonché a rendere partecipi e protagonisti i cittadini, le famiglie e tutte le articolazioni della comunità senza mai travalicare nei modi, linguaggi e toni i limiti imposti dalla misura e dal buon senso.
Il diritto di essere riconosciuto colpevole sabato, gennaio 30th, 2016
di Anna Poma. Egregio Direttore (della Nuova Venezia, ndr) abbiamo atteso alcuni giorni prima di inviare questa nostra perché ci è parso che qualsiasi parola, lettura, prospettiva  intorno all’omicidio di Nelly Pagnussat, la donna uccisa a Mestre dal vicino di casa (...
Si può trattare la sofferenza con la violenza? martedì, dicembre 15th, 2015
Di Giovanni Rossi. Pensavo, assistendo al convegno “lo psichiatra e il paziente in cura” (Mantova 12 dicembre) che gli psichiatri sono come iconducenti di autobus. Ci sono quelli che se gli chiedi una indicazione ti mostrano il cartello con su scritto “vietato parlare al conducente” e ci sono quelli che ti aiutano dandoti indicazioni. I primi si difendono dietro al cartello di divieto, i secondi aggiungono qualcosa al servizio di trasporto pubblico : le loro indicazioni ci accompagnano anche una volta scesi dall'autobus nel tratto di strada che faremo da soli. Da una parte la psichiatria difensivadall'altra quella di iniziativa. Il confronto tra giuristi e psichiatri è ruotato attorno al tema dei “doveri” di chi opera in psichiatria.
Pericolosità o allarme sociale? mercoledì, settembre 9th, 2015
di Roberto Morsucci (*). Ora basta. Veramente non se ne può più. E' mai possibile che qualunque persona che commetta un'azione violenta sia da iscrivere di diritto fra i malati psichiatrici? E cosa mai sarà questa "pericolosità sociale" che ci viene condita in tutte le salse e sta stravolgendo tutta la nostra civiltà giuridica?
Lo stigma e la non innocenza dei servizi psichiatrici martedì, luglio 21st, 2015
di Vito D’Anza. Ci sono parole o espressioni usate, o spesso abusate, che ormai hanno perso senso e significato, e risuonano vuote alle orecchie di tanta gente. Non in assoluto certo, si tratta di uno "svuotamento" che dipende da quante persone le pronunciano e dal senso che di volta in volta viene attribuito a tali parole. Nel caso in questione mi riferisco a una certa psichiatria, e a certi psichiatri. Parole dette quasi avessero un senso liberatorio immediato e risolutivo, come se fossero magicamente capaci di mettere tutti d'accordo, di conciliare tra loro prassi (e teorie) le più disparate e spesso contrapposte. L’una e l’altra psichiatria, dalle diverse facce e dagli opposti significati.
Appello contro la barbarie, le misure di sicurezza e la pericolosità sociale mercoledì, giugno 10th, 2015
Prima dello scandalo provocato da un’indagine della Commissione d’inchiesta del Senato e dell’affermarsi del vasto movimento d’opinione che ha sostenuto i provvedimenti culminati nella legge n.81/2014, le persone non imputabili o semimputabili per disturbo mentale, se ritenute “socialmente ...
Napoli. Appello contro la barbarie: La pericolositĂ  sociale e le misure di sicurezza domenica, maggio 24th, 2015
Università di Napoli “Federico II” - Corso di dottorato “Diritti umani. Teoria, storia e prassi”, presenta: Appello contro la barbarie: La pericolosità sociale e le misure di sicurezza ACADEMY ASTRA 28 MAGGIO 2015 – VIA MEZZOCANNONE 109 – NAPOLI Ore 17:00 Indirizzi di ...
Parte l’appello per l’abolizione della misura di sicurezza domenica, maggio 24th, 2015
Contro la barbarie della normativa vigente sull’internamento Il movimento “Società pericolosa”, composto da docenti e studenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, invita tutti allo spettacolo teatrale degli internati dell’Ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa “Filippo Saporito”, e promuove una raccolta di firme finalizzata alla riforma delle misure di sicurezza e della “pericolosità sociale”.
Page 1 of 712345»...Last »