stigma
Tiergartenstrasse 4 lunedĂŹ, gennaio 27th, 2014
di Peppe Dell'Acqua, Silvia D'Autilia e Anita Eusebi Gusci vuoti, cronici inguaribili, di peso per la comunitĂ . Mantenere vivo un bambino con handicap in ospedale consuma risorse che vengono sottratte alla crescita, all'educazione, alle possibilitĂ  di lavoro di migliaia di giovani biondi, ...
La pericolositĂ  delle psichiatrie di ritorno: risposta ad Andreoli domenica, dicembre 29th, 2013
di Silvia D’Autilia e Peppe Dell’Acqua. “È la politica. È l’Italia”. Con queste affermazioni si chiude l’intervista rilasciata da Vittorino Andreoli a La Stampa del 21 Dicembre scorso, a proposito dei permessi d’uscita dal carcere a detenuti come Bartolomeo Gagliano. Dopo ...
L’omosessualità diventa una colpa lunedì, settembre 30th, 2013
di Pier Aldo Rovatt. La notizia è che in un liceo di Perugia un insegnante di religione ha distribuito un questionario costituito da un elenco di “colpe”. Ai ragazzi si chiedeva di stilare una classifica. Nell’elenco figuravano omicidio, infanticidio, abuso di bambini, fare la guerra, smerciare droga, inquinare l’ambiente, e, tra le altre colpe, l’omosessualità. Il fatto di catalogare l’omosessualità come una colpa e di mescolarla con atteggiamenti criminosi anche gravissimi è apparso ovviamente scandaloso e ha suscitato l’immediata reazione da parte delle organizzazioni gay e una diffusa preoccupazione nell’opinione pubblica. Ma come? Il papa afferma: “chi sono io per giudicare gli omosessuali?”. E intanto in una scuola viene fatto girare un simile questionario!
Ancora pregiudizio: i matti sono pericolosi domenica, settembre 22nd, 2013
A seguito degli articoli pubblicati sull'omicidio avvenuto a Udine nei giorni scorsi (vedi gli articoli del Messaggero Veneto), ne è nata la seguente corrispondenza: Roberto Rossetto, Coop Itaca di Pordenone "Oggi, sfogliando il giornale, apprendiamo che l'omicida del parco del Cormor di Udine, contrariamente a quanto strombazzato ieri ...
Oltre quella Sedia: sentieri Aperti per Impazzire (video) sabato, luglio 6th, 2013
MartedÏ 25 giugno 2013 la Compagnia Teatrale Oltre quella Sedia ha creato una performance intinerante a tappe per le vie di Trieste nelle giornate del Convegno Impazzire si può organizzato dal Forum salute mentale e svoltosi al ...
La lettera al Corriere di Virgilio Baccalini domenica, maggio 12th, 2013
Gentile Direttore, ho letto stamani nelle prime pagine del Corriere la cronaca del terribile raid di sangue compiuto dal ghanese Mada Kabobo. Vorrei pacatamente sottolineare alcuni i punti. Ogni volta che una persona compie un gesto o una serie di gesti clamorosi e violenti, dei quali non si ha tempo di indagare ...
Parlare civile. istruzioni per l’uso domenica, aprile 14th, 2013
Le parole possono fare male. Questo tema, che Psicoradio affronta spesso nelle sue puntate, è alla base del libro “Parlare civile“, un libro che verrà presentato durante il seminario nazionale per giornalisti, organizzato da Redattore Sociale, il 18 aprile a ...
Il “malato mentale” nel contesto sociale martedì, marzo 26th, 2013
Le riflessioni di Daniele. E' possibile che nel 2013, 35 anni dalla legge Basaglia, ancora in medicina ci sia una sorta di “Razzismo” nelle patologie? I canoni scientifici ci offrono empiriche descrizioni dei disturbi mentali, e di fatto un quadro clinico al ...
Pregiudizi all’interno del Comune di Acri? sabato, febbraio 2nd, 2013
Inviamo alla vostra cortese attenzione questo articolo che fa seguito ad un avviso pubblico sempre dello stesso Comune dove le Associazioni che potevano offrire tale servizio non dovevano avere pazienti psichiatrici. Attendiamo vostre considerazioni in merito, sperando di agire in qualche modo contro questo STIGMA! Rosanna Pianini, Dora D'Epiro SPDC Cosenza "Avviso pubblico per ...
Olocausto: la psichiatria non può dimenticare domenica, gennaio 27th, 2013
Prima che a pieno regime si cominciasse a uccidere nei campi di sterminio, un’orrenda tragedia preparò il terreno. Una ben nota e disastrosa alleanza tra giuristi, psichiatri e sostenitori dell’eugenetica e del darwinismo sociale avviarono alla morte centinaia di migliaia di esseri umani: bambini handicappati, inguaribili o incontrollabili e uomini e donne malati di mente. Quasi una sperimentazione, una prova generale per il grande sterminio che di lì a poco arrivò. La distruzione di quelle “povere cose” (vite) si protrasse per qualche tempo anche dopo il 1945. Conseguenze disastrose della psichiatria che sottrae valore e significato alla vita. Che affonda le sue radici nelle incontestabili certezze biologiche.
Page 3 of 4«1234»