testimonianze
“Lo Stato della follia” di Francesco Cordio, un doc dĂ  voce agli internati negli OPG venerdì, luglio 4th, 2014
di Anita Eusebi [uscito su L'Unità il 3 luglio 2014] «Ma dove mi stanno portando adesso, in manicomio? I manicomi sono chiusi, io sapevo». Luigi Rigoni ha vissuto sulla propria pelle l’inferno degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e la sua testimonianza è il ...
Eugenio Borgna: L’anima non guarisce mai del tutto, le resta sempre accanto un’ombra giovedì, giugno 12th, 2014
Dagli studi universitari all'interesse per quei malati un tempo tenuti ai margini, lo psichiatra racconta come è cambiata la disciplina di Antonio Gnoli (*) La prima cosa che viene in mente osservando Eugenio Borgna, mentre è ad attendermi alla stazione di ...
Legge 180 bis. Superare gli Opg anche in Lombardia giovedì, giugno 5th, 2014
di Giovanni Rossi. Evidentemente maggio porta bene: 28 maggio 2014, conversione del decreto legge relativo al superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari che finalmente introduce logiche favorevoli alla personalizzazione degli interventi ...
Sulla Carta per il superamento delle logiche manicomiali giovedì, giugno 5th, 2014
di Luigi Benevelli. Le maggiori associazioni professionali degli psichiatri italiani, insieme ad alcune associazioni di utenti, famigliari e operatori non-medici, hanno sottoscritto alla fine del maggio scorso una Carta per il superamento delle logiche manicomiali (vedi). Il ...
Unasam: Salute Mentale e Diritti Umani giovedì, giugno 5th, 2014
Lettera aperta alle autorità: Ad oltre 35 anni dalla Legge di Riforma Psichiatrica n°180, il nostro Paese, le famiglie e le persone che vivono la condizione della sofferenza mentale, attendono azioni concrete e coraggiose da parte dello Stato e dei suoi ...
La chiusura dei manicomi criminali. Un braccio di ferro culturale domenica, giugno 1st, 2014
di Pier Aldo Rovatti. Negli ultimi cinquant’anni Michel Foucault, Franco Basaglia e con loro un’intera cultura critica ci hanno fatto capire che la “malattia mentale” (le virgolette sono d’obbligo) non è solo un problema sociale tra gli altri ma un sintomo eloquente, quasi una misura storica e politica della società nel suo insieme. Se osserviamo e approfondiamo il trattamento riservato di volta in volta alla follia, possiamo comprendere qualcosa di essenziale sui processi che innervano le varie epoche e sulla specificità del presente in cui viviamo. Capiamo che valore hanno “gli altri” per noi e il grado della nostra civiltà.
Superamento OPG: senza se e senza ma lunedì, maggio 26th, 2014
di Valerio Canzian (*). Di fronte alle modifiche approvate in Senato sulla conversione del Decreto legge 52/2014, in ordine alle modalità di chiusura e superamento degli Opg, diversi psichiatri e alcune categorie professionali della psichiatria, tra cui la SIP Società Italiana di Psichiatria, hanno manifestato il loro dissenso nel merito delle modifiche apportate approvate in Senato (vedi lettera aperta), da loro valutate negative, mentre considerate  migliorative dai Comitati Stop Opg e da varie associazioni di familiari. Desidero anch’io, in qualità di familiare, di rappresentante di Associazioni di familiari e di membro del Comitato StopOpg Lombardia, esprimere alcune riflessioni su una questione complessa, poco approfondita e foriera di suscitare trasversalmente reazioni.
Lettera aperta agli psichiatri che hanno inviato una lettera aperta alla ministra Lorenzin sabato, maggio 24th, 2014
di Roberto Morsucci (*). Dopo che tanti eminenti scienziati hanno detto la loro sull’abolizione degli OPG, noi, familiari di persone che attraversano un periodo di disagio psichico, vorremmo dire la nostra. Modestamente, coscienti dei nostri limiti culturali, emotivi e di conoscenze tecnico-scientifiche sull’argomento. Vediamo gli illustri scienziati discettare su termini quali ...
Psichiatrie o servizi di salute mentale? martedì, maggio 20th, 2014
di Girolamo Digilio. Mi sarei aspettato che una lettera degli Psichiatri della SIP, e altre sigle, al Ministro della Salute (vedi lettera) avesse dovuto denunciare le gravi insufficienze dei Servizi di salute mentale nel nostro Paese e richiedere urgenti e adeguati interventi per metterli in grado di ...
Una risposta sommessa alla psichiatria vociante. L’infermo di mente, chi è costui? martedì, maggio 20th, 2014
di Gennaro Pisano. L'infermo di mente. Chi è? Non è, come giustamente scrive il dr. Veltro, una persona con un disturbo psichiatrico (vedi l'articolo). Tuttavia il termine, dal 1930 continua ad essere associato a malattia psichiatrica indebitamente. Perchè dunque Ospedali psichiatrici giudiziari, e prima ancora Manicomi criminali? Perchè ogni volta in casi di efferrati delitti, un giudice chiede una perizia psichiatrica sentendo puzza di malattia mentale ? Perchè ,nonostante l'epidemiologia psichiatrica e le evidenze scientifiche dimostrino ormai unanimemente che il disturbo psichiatrico non è associato ad un aumento della capacità criminale, si ritiene che i matti siano " pericolosi socialmente"?
Page 10 of 21« First...«89101112»20...Last »