(tra parentesi) La vera storia di un’impensabile liberazione al festivalfilosofia di ModenaCarpiSassuolo

festivalfilosofiaIl festivalfilosofia cambia per tre giorni il volto delle città di Modena, Carpi e Sassuolo allestendo spazi aperti, comuni e diffusi di formazione e di conversazione. Cinquanta lezioni magistrali di protagonisti della scena culturale italiana e internazionale articolano a ogni edizione una parola-chiave che rinvia a questioni fondamentali della discussione filosofica e a esperienze cruciali della condizione contemporanea. Un ampio programma creativo di mostre e installazioni, spettacoli dal vivo e concerti, giochi e laboratori, film e cene filosofiche offre vie d’accesso ai temi spesso sorprendenti, per segnalare le connessioni virtuose tra le forme della riflessione e quelle della creazione artistica.

Quest’anno in programma anche (tra parentesi) La vera storia di un’impensabile liberazione, spettacolo teatrale di Massimo Cirri e Peppe Dell’Acqua che racconta dell’arrivo di Franco Basaglia al manicomio di Gorizia il 16 novembre 1961 e degli anni che hanno portato all’approvazione della Legge 180 nel maggio 1978. Cirri e Dell’Acqua raccontano un po’ di questa storia e dei suoi mille intrecci e delle tante storie minime di uomini e di donne che l’internamento hanno vissuto. Una storia che non è finita, che non potrĂ  mai finire. Lo fanno dialogando, per l’idea (basagliana?) che si riesca a dire qualcosa di piĂą quando c’è un incontro, uno scambio, una narrazione.

L’appuntamento è fissato per sabato 14 settembre 2019 alle ore 22 a Sassuolo, in Piazza Garibaldi; l’ingresso è gratuito.

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo