Un manicomio dismesso. Frammenti di vita, storie e relazioni

manicomiodismessoDi Paolo F. Peloso, psichiatra

[recensione uscita su psychiatryonline.it]

Nella prefazione di Un manicomio dismesso. Frammenti di vita, storie e relazioni, a cura di Maria Antonella Galanti e Mario Paolini, edito da ETS (pp. 266, 25 euro),Favaretto ricostruisce la storia del Sant’Artemio di Treviso e la colloca in quella della psichiatria italiana nella prima metà del ‘900. Il testo, nato dalla collaborazione tra due ricercatori che avevano cominciato autonomamente lo studio del polveroso archivio (così era accaduto a Emilio Maura e a me per Genova all’inizio degli anni ’90), recupera storie di vita interrotte dall’internamento, vicende di uomini e di donne approfondendo temi specifici, la relazione di cura, i medici e gli infermieri, la guerra, la follia femminile e la sua repressione.

Articoli Correlati:

Share

Lascia un commento

Devi essere registrato per commentare l'articolo