Uno sguardo a Sud

IMG_0147…era giĂ  nell’aria quel che avremmo raccolto nei tre giorni del forum “Impazzire si può” viaggio nelle possibilitĂ  di guarigione.

Nel viaggio, in treno, Treviso >Trieste le tende color blĂą marco cavallo, appese sui finestrini dei vagoni, danzavano nella corsa lineare del treno.

Tre giorni intensi e pieni di significato a Trieste, i protagonisti si raccontano: esperienze di vita quotidiana, lavoro, famiglia, scuola, ricerca, voglia di farcela nonostante tutto… Si raccontano le belle storie di recovery… Chi cerca di fare salute mentale ascolta.

La salute mentale è un bene comune! Viene detto, più volte con tono contratto, urlato anche sotto-voce, percepisco una non realtà, nell’ascolto sento uno sforzo sovra-umano nel renderlo e farlo sentire comune. C’è tanto da fare. . .

Siamo a Trieste!

“Occorre un progetto di trasformazione attraverso il quale è possibile ottenere conoscenze”.

E’ una frase che ho letto in quei giorni nel libro donatomi da Franco Rotelli “Per la normalità” – L’istituzione inventata -

Il terzo giorno in chiusura del Forum, arriva la richiesta del gruppo Art.32: In questo periodo storico è importante fare rete! Fate viaggiare le assemblee nelle regioni Italiane, fate che le parole divengano realtà.

Qualcuno in sala aggiunge: “La rivoluzione Basagliana deve ancora avvenire, fate nascere tanti “piccoli” Basaglia nelle vostre regioni!”

Trieste>Treviso in treno: le tende nel cammino lineare del treno volano nel vento del sud…

Latiano il 10.03.2013

E’ ormai tutto pronto per il 15 – 16 marzo, meno il programma. Abbiamo una terza bozza di programma che diverrĂ  definitiva solo alla fine del V incontro nazionale “Impazzire si può. . . Al sud?”

”. . .al Sud?“

PerchĂ© Fabio, che è arrivato da poco al “marco cavallo” racconta la sua esperienza a Racale (Le): “ lì sentivo la “medicina” invece qui sento l’affettività”. I puntini di sospensione perchĂ© Augusta gli ha risposto: “Fabio devi sapere che è da un po’ di anni che frequento il centro, sono sempre piĂą meravigliata per la fiducia che ho acquisito nel tempo. Questo mi dĂ  sicurezza e mi rende consapevole delle mie risorse. Vedrai ti farĂ  bene stare con tutti noi!”

Nell’assemblea del gruppo eventi quel giorno erano con noi Gabriella e Novella del gruppo Art.32 e la referente Regionale Marisa De Palma.

Marisa ci invita a coinvolgere tutto il territorio Pugliese, perché dice: “questo darà nuovo impulso alla criticità del momento attuale! Non perdete il vostro entusiasmo contaminante perché è occasione di partecipazione attiva per i cittadini e operatori della Regione Puglia”.

Gabriella condivide l’invito e ricorda a tutti noi che è necessario entrare nella coscienza degli operatori perché sempre più spesso l’utente diventa oggetto anziché soggetto.

Per noi è molto chiaro saranno i S.E.P.E. -Soci Esperti Per Esperienza- a coordinare e raccontare. . .

Dedicato al gruppo Art. 32 in particolare a Gabriella e Novella

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo