LuogoComune: come l’alterità viene posta ai margini della società

Luogo ComuneL’organizzazione studentesca Universitas dell’Università degli Studi di Padova promuove LuogoComune, progetto che nasce dalla necessità di condividere e riflettere criticamente sullo stato attuale della differenza, senza sottovalutarne la complessità, per creare uno spazio di dialogo in cui approfondire le modalità con cui l’alterità finisce per essere vista come marginalità da respingere.

Il quinto incontro dal titolo Servizi psichiatrici e marginalità sociale: un dialogo fra operatori della salute mentale sul territorio, che si terrà il 3 maggio 2019 presso l’aula Cesare Musatti (Psico 1, via Venezia 12 – Padova) dalle 10.00 alle 13.30, vedrà intervenire Peppe Dell’Acqua, Carla Morganti, Vito D’Anza e Stefano Baccaglini.

L’obiettivo dell’incontro è mettere in relazione le contraddizioni teorico-operative che possono emergere all’interno dei servizi di salute mentale.

Il dialogo fra psichiatri provenienti da esperienze ed impostazioni teoriche differenti mira a far emergere nuove proposte di gestione di pratiche cliniche spesso discusse, come per esempio la contenzione quale atto medico e le prassi esplicitamente no-restraint, ma anche le ricadute del TSO sul paziente e i punti di forza e i limiti della Legge 180/1978.

    Share

    Lascia un commento

    Devi essere registrato per commentare l'articolo